Postpay Rock In Roma 2014: il resoconto

Anche quest’anno il Postepay Rock In Roma, ospitato dall’Ippodromo delle Capannelle, è giunto al termine. A salutare l’evento musicale più amato dell’estate sono stati i Franz Ferdinand, accompagnati dai the Cribs.

Il Festival ha contato ben 200 mila spettatori con un indotto di 13 milioni di euro. Una soddisfazione talmente grande da invogliare lo staff a lavorare già alla prossima edizione.

Il Postepay Rock In Roma quest’anno ha regalato a tutti gli amanti della musica forti emozioni, portando sul palco illustri artisti della scena internazionale e non: i Metallica, Billy Idol, The Black Keys, Placebo, Arcade Fire. Nomi che hanno trasformato il Rock In Roma in uno degli eventi più importanti nel panorama mondiale, facendo ballare 200 mila anime all’Ippodromo delle Capannelle.

L’edizione di quest’anno ha voluto sbizzarrirsi per accontentare un po’ tutti. E’ davvero difficile stilare delle pagelle o dei “vincitori” del Festival, poiché ogni artista ha lasciato qualcosa di suo sul grande palco: dai Queens Of The Stone Age a Paolo Nutini, ai Metallica e Caparezza.

Ricordiamo il cast del Postepay Rock in Roma 2014 che ci ha tenuto compagnia in questi due mesi:
We Are Scientists (3 giugno)/ Billy Idol + Jesus Was Homeless (9 giugno)/ Avenged Sevenfold (19 giugno)/ Thirty Seconds To Mars (20 giugno)/ The Prodigy + Die Antwoord (21 giugno)/ Zombie + Soulfly + Powerman5000 (26 giugno)/ David Guetta + Dirty Vegas + Goldfish live + Daddy’s Groove (28 giugno)/ Metallica + Alice in Chains, Volbeat, Kvelertak (1 luglio)/ The Black Keys + Montecarlo Fire (8 l
Lumineers + Passenger (16 luglio)/ Paolo Nutini + The Rainband (19 luglio)/ Editors (21 luglio)/ Caparezza
luglio)/ Placebo (24 luglio)/ Bastille + George Ezra (26 luglio)/ Afterhours (28 luglio)/ Franz Ferdinand + The Cribs (2 agosto).

Adesso non ci resta che salutare questa incantevole edizione, aspettando con ansia l’estate 2015 con la speranza che qualche ospite di quest’anno torni a farci sognare.

Scroll To Top