Pottermore, J.K. Rowling torna a scrivere di Harry Potter

Pottermore è il sito web nato nel 2011 dopo la conclusione della saga letteraria e cinematografica di Harry Potter: un po’ gioco di ruolo (gli iscritti vengono smistati nelle quattro Case della Scuola di Hogwarts — chi vi scrive è una Corvonero), un po’ videogame (ci si può cimentare nella preparazione di pozioni o sfidare a duello gli altri studenti) ma soprattutto contenitore di curiosità e nuovi testi nati dalla penna sempre attiva di J.K. Rowling.

In questi giorni mentre nel mondo Babbano (cioè non magico) si svolgono i campionati mondiali di calcio, i maghi seguono con passione la coppa del mondo di Quidditch — lo sport che si gioca volando sui manici di scopa — in corso nella lontana Patagonia.

Pottermore ha una sezione dedicata alle cronache dai campi di Quidditch del Daily Prophet, molte delle quali sono firmate dall’inviata speciale ed ex giocatrice Ginny Weasley in Potter. Proprio lì poche ore fa è comparso anche un articolo di Rita Skeeter, la giornalista che abbiamo conosciuto nel quarto capitolo della serie, “Il Calice di Fuoco”.

Rita come al solito si occupa di gossip e racconta di aver avvistato allo stadio nientemeno che Harry Potter in persona, ormai quasi 34enne, con i capelli segnati di grigio e una nuova misteriosa cicatrice sul volto. Ad accompagnarlo, oltre alla moglie Ginny, c’è la coppia di amici Ron Weasley e Hermione Granger. Harry oggi è un Auror (una specie di agente segreto che combatte i maghi oscuri), Ron lavora nel negozio di scherzi magici del fratello George, Hermione sta costruendo una brillante carriera al Ministero.

Con loro anche Neville Longbottom (o Paciock), insegnante di Erbologia a Hogwarts, Luna Lovegood con il marito Rolf Scamander (pronipote di Newt, prossimo protagonista di una nuova serie di film — ne abbiamo parlato qui) e il giovane “mezzo lupo mannaro” dai capelli colorati Teddy Lupin, figlio di Remus e Tonks.

Insomma, J.K. Rowling continua a divertirsi con i suoi personaggi. E per i fan è sempre un piacere seguirla.

Per leggere il testo completo, che trovate a questo link, è necessario essere iscritti a Pottermore.

Se invece vi state chiedendo chi ha deciso che Harry Potter abbia oggi 34 anni (li compie il 31 luglio, per essere precisi), è molto semplice: nel secondo libro della serie, “La Camera dei Segreti”, il fantasma Nick-Quasi-Senza-Testa celebra il 500esimo anniversario della propria morte, avvenuta nel 1492. A quel punto della storia ci troviamo quindi nel 1992 e Harry, che frequenta il secondo anno di scuola e ha dodici anni, deve di conseguenza essere nato nel 1980.

Scroll To Top