Povia: Gay di tutta Italia contro la sua canzone

“Luca Era Gay”, il brano con cui Povia si presenterà al Festival di Sanremo, non va proprio giù all’Arcigay. L’associazione si dichiara infatti pronta a bloccare il Festival se la Rai non chiarirà la propria posizione in merito alla canzone, tacciata di omofobia.

Ecco un estratto dal comunicato stampa dell’associazione per i diritti degli omosessuali: “Il titolo del brano, inedito per regolamento, sembra già non lasciare dubbi sul tema trattato e sulle posizioni dell’autore. Effettivamente ricordiamo molto bene come Povia non sia del tutto nuovo a nette prese di posizioni pubbliche su questioni del mondo Lgbt. [...] Se Bonolis e il suo direttore musicale intendono mandare in scena uno spottone clerical reazionario contro la dignità delle persone omosessuali, sappiano fin d’ora, che la nostra reazione sarà durissima, rumorosa ed organizzata. Siamo i primi a combattere per il diritto alla libera espressione, ma altra cosa è avvallare posizioni omofobe, che tra l’altro alimentano odio e pregiudizio nei confronti delle persone gay e lesbiche.”

Laconica e ragionevole, per ora, la risposta dell’ufficio stampa del cantante: “Il testo della canzone non è ancora stato diffuso e per questo motivo non capiamo da dove nasca questa polemica”.

Ammesso che la notizia sia davvero così rilevante e lasciando da parte per un attimo le polemiche, siamo sicuri che l’Arcigay non avrebbe dovuto insorgere anche lo scorso anno nei confronti della Tatangelo?

Fonte: corriere.it

Scroll To Top