Premio La Chioma di Berenice 2015, i vincitori

Domenica 18 ottobre al Salone Margherita di Roma sono stati consegnati i riconoscimenti della 17esima edizione del premio Internazionale cinearti “La Chioma di Berenice“, «un omaggio alla fantasia e alla professionalità degli artigiani e artisti del cinema italiano ed internazionale: acconciatori, truccatori, costumisti, scenografi e compositori musicali».

Quattro premi su cinque della sezione cinema sono andati a “Il racconto dei racconti” di Matteo Garrone: migliori acconciature (Francesco Pegoretti), trucco (Gino Tamagnini e Diego Prestopino), costumi (Massimo Cantini Parrini) e scenografia (Dimitri Capuani e Alessia Anfuso).

Il compositore Pino Donaggio ha ricevuto un premio alla carriera dalle mani di Dario Argento (qui la nostra intervista al regista, che proprio in questi giorni ha incontrato il pubblico alla Festa del Cinema di Roma).

Il premio “La Chioma di Berenice”, nato nel 1998 dalla CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) e da Cosmoprof (rassegna fieristica dedicata alla bellezza), è patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Centro Sperimentale di Cinematografia.

Tra gli ospiti presenti a questa edizione 2015 anche Elena Sofia Ricci, Riccardo Rossi, Renato Scarpa, Sarah Maestri, Chiara Conti, Salvatore Esposito e Riccardo Donna.

Ecco l’elenco completo dei vincitori:

SEZIONE CINEMA

Migliori acconciature: Francesco Pegoretti per “Il racconto dei racconti”
Miglior trucco: Gino Tamagnini e Diego Prestopino per “Il racconto dei racconti”
Migliori costumi: Massimo Cantini Parrini per “Il racconto dei racconti”
Migliore scenografia: Dimitri Capuani e Alessia Anfuso per “Il racconto dei racconti”
Migliore colonna sonora: Gabriele Roberto per “La prima volta di mia figlia”

SEZIONE FICTION

Migliori acconciature: Aldo Signoretti e Ferdinando Merolla per “I Borgia III stagione”
Miglior trucco: Elisabetta Emidi “Romeo e Giulietta“
Migliori costumi: Sergio Ballo per “I Borgia III stagione”
Migliore scenografia: Paki Meduri per “Gomorra 2, la serie”
Migliore colonna sonora: Stefano Caprioli per “I segreti di Borgo Larici”

Scroll To Top