PrimaveraPro 2015: Tutto il programma da leggere!

La transizione al digitale, la riconfigurazione dell’intero settore, l’incremento nell’importanza dei nuovi mercati…

L’industria musicale si trova di fronte ad un affascinante punto di svolta, le cui innumerevoli sfaccettature saranno esaminate e discusse al PrimaveraPro 2015, la sesta edizione dell’incontro per professionisti del settore musicale organizzato a Barcellona dal Primavera Sound.

Più di 140 relatori parteciperanno alle oltre 90 attività programmate dal 27 al 29 maggio nel centralissimo MACBA, il Museo di Arte Contemporanea di Barcellona, contando di attirare più di 2000 professionisti del settore. Tra questi, nomi chiave del campo come Steve Albini (musicista, tecnico del suono e figura essenziale per la comprensione dell’evoluzione dell’industria), il vincitore del Primavera Award 2015 Barry Dickins (co-direttore della prestigiosa agenzia di booking International Talent Booking), Simon Raymonde (fondatore dell’etichetta Bella Union e componente dei Cocteau Twins), Martin Elbourne (responsabile della programmazione del festival di Glastonbury) e Will Hope (direttore dei rapporti con le etichette per Spotify), oltre a rappresentanti di Domino, The Orchard, Iceland Airwaves, 4AD, Roskilde e importanti associazioni tra cui IMPALA, Live DMA e WIN. Tutti questi porteranno le loro conoscenze e abilità nelle attività del PrimaveraPro, che includono conferenze, presentazioni, incontri per networking, workshop, speed meeting e ricevimenti.

Il futuro dei grandi festival, le strategie per introdursi in mercati, come quello australiano, quello asiatico e quello sudamericano, il forte incremento in rilevanza della tecnologia per quanto riguarda il copyright e l’utilizzo ottimale di piattaforme come YouTube e i servizi di streaming, sono solo alcuni degli argomenti su cui si incentreranno le conferenze e le presentazioni. La programmazione completa si può ora consultare QUI.

DUE SPECIALISSIMI CONGRESSI INTERNAZIONALI E LE BAND DEL FUTURO

La principale novità del programma del PrimaveraPro 2015 sarà l’introduzione delle prime edizioni di due congressi internazionali che intendono fornire risposte ai quesiti sollevati da due dei più importanti settori dell’industria musicale.

Da un lato quello della musica dal vivo, col Congresso Internazionale dei Locali da Concerto a cui sono stati invitati rappresentanti da oltre 1000 locali di tutto il mondo e dove saranno discussi le attività musicali di città come Austin, Reykjavik, Groningen e Barcellona, i modelli di gestione dei locali e la speciale relazione sempre più specifica tra locale e pubblico. I partecipanti includono personaggi come Dagur B. Eggertsson – sindaco di Reykjavik –, Mark Davyd del Music Venue Trust, e le persone di riferimento per locali come il Paradiso (Amsterdam), il VEGA (Danimarca), e l’Ancienne Belgique (Belgio). Il Congresso Internazionale delle Etichette Indipendenti si concentrerà invece sulle legislazioni digitali europee, sui guadagni generati dalla musica a livello internazionale, sul ruolo delle etichette indipendenti nel contesto dell’ìndustria musicale mondiale, e le sfide da affrontare nel futuro. Tutto questo attraverso le voci di Christof Ellinghaus (City Slang), Charlie Phillips (WIN), Nozomi Daikuhara (Nippon Television Music Corporation) e Josep Mª Barbat (Sony) tra i tanti.

Non ci saranno solo incontri e dibattiti: anche la musica avrà un ruolo fondamentale con 70 concerti di oltre 30 band provenienti dai 10 paesi partecipanti all’incontro, introducendo alcune delle band esordienti più promettenti ed esportabili. Ai paesi che avevano già partecipato alle precedenti edizioni come Brasile (con A Construtora Música E Cultura e Balaclava Records), Cile (IMI Chile), Spagna (Sounds From Valencia), Italia (A Buzz Supreme/Modernista), Polonia (Culture.pl/”Don’t Panic, We’re from Poland”), Lussemburgo (Musix:LX), Israele (Sounds From Israel) e Repubblica Sudafricana (IMEXSA) si aggiungono quest’anno l’Australia (che sarà ben rappresentata da membri della sua industria musicale e da sei emozionanti artisti emergenti) e dal Regno Unito (British Council/The Selector). Le band suoneranno sia sul palco International DayPro al MACBA ad accesso libero che sul palco H&M Pro all’interno del Parc del Fòrum e faranno anche parte di Primavera als Clubs e Primavera als Parcs. I tre gruppi italiani che parteciperanno, grazie anche alla collaborazione con la SIAE, sono: Denis The Night & The Panic Party, Fabryka, The Shalalalas. L’elenco completo delle band partecipanti si può trovare QUI.

Il 29 maggio, per il secondo anno consecutivo, si svolgerà la Gran Finale del PrimaveraPro Startups, un’iniziativa organizzata in collaborazione con Seed&Click che mira a promuovere e sostenere iniziative di mercato legate al settore musicale. La competizione ha due categorie: una per le idee commerciali e l’altra per un forum di investimenti per progetti aziendali. La finale si svolgerà all’Auditori del MACBA con cinque finalisti da ogni categoria, con ospiti d’onore che includono Candace Johnson (Presidente dell’European Business Angel Network) e Dave Altarescu (New Market Development presso Spotify), oltre a una giuria di specialisti che sceglieranno un vincitore dalla categoria idee e valuteranno la qualità dei progetti aziendali.

Per la prima volta, PrimaveraPro darà il via a una settimana di musica e affari a Barcellona con una cena inaugurale che si svolgerà mercoledì 27 maggio al MACBA insieme a rappresentanti istituzionali e i partecipanti più esemplari dell’incontro. Nel corso della serata sarà consegnato a Barry Dickins il Primavera Award 2015 e sarà inaugurata ufficialmente la settimana in cui Barcellona sarà la capitale musicale del mondo.

Ancora disponibili abbonamenti per la partecipazione al PrimaveraPro 2015. Anche quest’anno in collaborazione con A Buzz Supreme e Modernista, i professionisti italiani potranno comprare i due abbonamenti disponibili al PrimaveraPro ad un prezzo scontato. Gli interessati possono scrivere ad andrea@abuzzsupreme.it

Scroll To Top