Primus: Affogati nel cioccolato con Willy Wonka

La formazione definitiva dei Primus (Les Claypool, il chitarrista Larry LaLonde e il batterista Tim Alexander) si è riunita ed è pronta a pubblicare il primo album insieme da quasi 20 anni. “Primus & The Chocolate Factory” è in arrivo su ATO Records il prossimo 21 ottobre.
“L’idea era quella di mettere insieme i Primus e i Frog Brigade e realizzare questo disco”, dice Claypool. “Come credo la maggior parte del pianeta, anche noi siamo rimasti piuttosto delusi dal remake del film di Willy Wonka, dalla versione di Tim Burton insomma. Volevo tributare un omaggio al film originale (del 1971, con Gene Wilder) che è stato molto importante per me musicalmente da bambino. Ed è quello che abbiamo fatto. Invece che andare in studio e registrare semplicemente le canzoni così come sono nel film, abbiamo pensato di cambiarle un po’… renderle un po’ più sinistre. Molto più sinistre, in effetti.”

La versione reimmaginata dai Primus della classica Pure Imagination” è stata recentemente lanciata da Rolling Stone.

Claypool ha infine deciso di portare in studio I Primus per preparare un album vero e proprio. Ammette anche che in qualche modo avrebbe sempre voluto essere Willy Wonka, e che da molti anni voleva eseguire dal vivo una cover di The Candyman, uno dei momenti memorabili dalla colonna sonora del film.

 “Volevo affrontare una sorta di vacca sacra, e Willy Wonka è stato una parte fondamentale della mia infanzia. Mi è sembrato il progetto perfetto da intraprendere, anche perché queste canzoni sono tutte veramente valide.”

“Le registrazioni rispecchiano la mia percezione iniziale del film Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato,” spiega Claypool. “Non volevamo rifare tutta la colonna sonora brano per brano, ma prendere gli elementi ricorrenti di queste canzoni e cercare di far loro riflettere alcuni dei sottintesi più oscuri del libro di Roald Dahl. Se leggi quei libri, ci sono un sacco di aspetti spettrali, addirittura minacciosi.”

 Il gruppo andrà anche in tour per The Chocolate Factory. “Abbiamo intenzione di portare in giro una produzione abbastanza bizzarra. Vedremo come andrà. E per combattere la crisi discografica avremo anche in vendita delle tavolette di cioccolato marca Primus.”

 Claypool si rendeva ovviamente conto che era rischioso mettere le mani su qualcosa che ha significato e significa così tanto per così tanta gente. E che sostituirsi a Gene Wilder è altrettanto pericoloso. Il gruppo ha vinto questa scommessa riuscendo a dare un’interpretazione che è al 100% personale senza togliere nulla al film.

Quando gli si chiede cosa pensi del più recente remake del film a opera di Tim Burton, Claypool dice: “Sentite, a me Tim Burton piace, soprattutto quando è anche autore di quello che fa, e ho molto rispetto per quello che Johnny Depp ha fatto negli anni, Ed Wood è uno dei miei film preferiti. Ma questa versione di Charlie and the Chocolate Factory è semplicemente inguardabile, e credetemi, ci ho provato… due volte. Neanche ai miei figli è piaciuto.”

 “Il nostro progetto è un omaggio al Willy Wonka di Gene Wilder e David L. Wolper e agli effetti che il film mi ha provocato in giovane età. Finalmente possiamo far vendere le tavolette di cioccolato dei Primus a degli Oompa Loompa impazziti. In più ora ho una scusa per indossare un vestito di velluto viola e un cilindro marrone per il prossimo anno e mezzo.”

Scroll To Top