Punkreas: La risposta alla Lega Nord

In seguito alle polemiche scaturite con la Lega Nord dopo l’esibizione dei Punkreas al “Rugby Sound Festival” di Parabiago, ecco a seguire il comunicato stampa scritto dalla band in cui vengono specificati ulteriori dettagli sulla serata del 28 Giugno e su quanto sta accadendo in queste ore.

Con un po’ di ritardo, causa trasferta in terra sarda, ci tocca occuparci delle polemiche suscitate dalla nostra esibizione a Parabiago, lo scorso 28 giugno, al Rugby Sound 2013. In quella circostanza ci siamo permessi – essendo di casa – di fare un po’ di ironia su alcuni aspetti della vita cittadina, tra cui l’impegno dei giovani padani per curare il verde dell’ aiuola di una rotonda, impegno segnalato con dovuta cartellonistica. La nostra ironia ha divertito molti, ma non Cucchi, vicesindaco leghista di Parabiago e consigliere provinciale, né da tal Ulisse Cherubelli, segretario cittadino della Lega. Il secondo si è limitato ad un esilarante comunicato che trovate su http://www.leganord-parabiago.com/dett_pospol1.asp?IdPOSPOL=88 in cui siamo accusati di fare propaganda politica. Questa è pura ipocrisia padana: si prendono un’aiuola pubblica, ci mettono due fili d’erba, e poi piazzano 4 cartelloni con la scritta gigante “Lega Nord”, appropriandosi di un bene pubblico per farsi pubblicità 24 ore su 24, 365 giorni all’anno in una zona largamente trafficata. E saremmo noi quelli che fanno propaganda? Ma questi hanno veramente la faccia come il culo !

A quanto invece riferiscono voci insistenti e provenienti da ambienti affidabili, Cucchi si sarebbe adoperato con vere e proprie minacce agli organizzatori del Rugby Sound, promettendo ritorsioni sulla festa e relativi permessi comunali, se questi non avessero preso pubblicamente le distanze dai Punkreas.

Quello che sappiamo con certezza è che la sera del concerto gli organizzatori erano felicissimi e complimentosi per la gran serata che aveva raccolto più di 9.000 persone. Il giorno dopo però, hanno scritto un goffo comunicato di dissociazione, prontamente rimosso dopo qualche giorno di indignate poteste. Finché non lo rimuovono un’altra volta, potete trovarlo ancora qui:

https://www.facebook.com/parabiago.rugbysound/posts/479538488797529

Inutile dire che, se queste voci fossero confermate, avremmo un altro piccolo esempio di cosa i leghisti – e non solo loro purtroppo – intendono per amministrazione della cosa pubblica: zittire tutte le voci che non celebrano le loro gesta di giardinieri. Un’ultima nota: tutti questi politici che vanno fuori di testa per una battuta, sono gli stessi che hanno presumibilmente intrattenuto cordiali rapporti con Gatto, l’ex maresciallo della caserma dei carabinieri di Parabiago, recentemente condannato a 20 anni per violenza sessuale e concussione per tredici casi di abusi su donne che si sono ritrovate in caserma per vari motivi. Le violenze si sono consumate per anni all’interno della caserma, ma sono state scoperte solo grazie alla denuncia di una ragazzina polacca di 19 anni.
I leghisti non si erano accorti di niente: stavano coltivando aiuole.

Le date del tour estivo:
04/07 STRUMMER LIVE FESTIVAL, Bologna
12/07 FERROCK, Vicenza
20/07 FESTA DELLA BIRRA, Airuno (Lc)
26/07 COMUNISTI IN FESTA, Cornaredo (Mi)
27/07 FESTA DELLA BIRRA, Montecosaro (Mc)
30/07 FILAGOSTO FEST, Filago (Bg)
06/08 SZIGET FESTIVAL, Budapest
30/08 CARROPONTE, Sesto S.G.
31/08 RADIO ONDA D’URTO, Brescia

Fonte: Comunicato

Scroll To Top