Pupi Avati: “Il documentario è antitesi del cinema”

Correlati

A Pordenonelegge Pupi Avati commenta il Leone d’Oro dato dalla giuria della 70esima Mostra di Venezia a “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi: secondo Avati il premio «a un regista che non ha mai diretto un attore denuncia lo stato di crisi» e il festival va criticato per essersi «ridotto ad assegnare il primo premio ad un documentario, antitesi di quello che dovrebbe essere quest’arte».

Il cinema «ha il fiato corto, specie quello italiano di questi ultimi anni. I ragazzi vanno nelle multisale e lì scelgono blockbuster. Il cinema che abbiamo amato e che abbiamo cercato di fare è in caduta libera», aggiunge Avati.Fonte: ANSA

URL Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cultura/2013/09/21/Avati-questo-Leone-oro-antitesi-arte_9337427.html?utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter

Scroll To Top