Radiohead: Jonny Greenwood presenta in radio il materiale inedito del suo disco solista

Jonny Greenwood, chitarrista e anima creativa dei Radiohead, ha presentato nel corso di un’intervista per la BBC Radio 1 del materiale inedito che sarà contenuto nel suo prossimo album da solista.
Il polistrumentista inglese è attualmente impegnato nella fase di scrittura di nuovi brani insieme al compositore israeliano Shye Ben Tzur e ad altri numerosi musicisti indiani presso il forte Mehranharh in Rajasthan.
Tra i brani presentati ai microfoni della BBC vi è la registrazione strumentale di “Spooks”, tratto dalla colonna sonora della pellicola “Inherent Vice” di Paul Thomas Anderson (curata dallo stesso Greenwood). Il brano, precedentemente firmato da Yorke-Selway-Greenwood-Greenwood, è stato rielaborato grazie alla collaborazione di Joanna Newsom e degli ex componenti dei Supergrass Gaz Coombes e Dany Goffey.
Oltre a “Spooks” sono stati presentati un remix del brano di Thom Yorke “A Rat’s Nest”, un brano intitolato “Lola Choir” e la demo :“De-Tuned Quartet” già presente nella colonna sonora del film “There Will Be Blood” dello già citato Paul Thomas Anderson del 2007.

Jonny Greenwood, annoverato dalla rivista Mojo tra i 100 chitarristi più influenti di sempre, sarebbe in questo momento immerso nelle correnti di influenza musicale indiana e araba. In una recente intervista al The Sunday Guardian sul suo nuovo lavoro da solista ha dichiarato :”Stiamo vivendo qui da tre settimane, impegnati con le registrazioni di un disco le cui lavorazioni stanno coinvolgendo un totale di dodici musicisti indiani. Si tratta di un album che esplora sonorità tipiche della musica araba, indiana e occidentale. I musicisti indiani hanno un’energia e un entusiasmo per la musica diverso, è come se la musica facesse parte della vita, qui: c’è musica ovunque e c’è una gran voglia di fare musica. Tutto ciò, per me, è altamente stimolante“.
Chissà quante di queste nuove ispirazioni andranno a finire nel nuovo album dei Radiohead di cui già si parla da un po’ di tempo.

Scroll To Top