Rec Festival: A Reggio Emilia commistione di arti

ELECTRICPRIEST @ REC FESTIVAL 08
Reggio Emilia, 18 ottobre – 24 novembre 2008 – 6ª edizione
prevendite su www.iteatri.re.it e www.vivaticket.it

Rec Festival 08 “Il tempo aggiusta tutto”

Da Laurie Anderson, alla prima italiana di Purgatorio con la Raffaello Sanzio, dai “giorni elettronici” allo spettacolo lungo un giorno, agli scrittori, ai luoghi segreti del teatro…

” Giorni Elettronici”

JON HASSEL & MAARIFA STREET 31 ottobre Teatro Cavallerizza
FOVEA HEX + BLIND CAVE SALAMANDER + COLIN POTTER /ROBERT FRIPP solo 1 novembre Teatro Valli
MATMOS/MIDAIRCONDO ” Stockhausen pop” 7 novembre Teatro Cavallerizza
LAURIE ANDERSON ‘ S HOMELAND 12 novembre Teatro Valli

Con una serie di quattro concerti, 31 ottobre ore 21 Cavallerizza Jon Hassell & Maarifa Street; sabato 1 novembre, ore 21 Teatro Valli Fovea Hex + Blind Cave Salamander + Colin Potter e a seguire Robert Fripp, fondatore e leader dei King Crimson, in una delle sue perormance in solo; venerdì 7 novembre, ore 21 Teatro Cavallerizza Matmos e Midaircondo che ripropongono due leggendari pezzi anni 50-60 di Karlheinz Stockhausen: Gesang der Jünglinge e Mikrophonie I; mercoledì 12 novembre, ore 21 Teatro Valli, Laurie Anderson’s Homeland, uno spettacolo che fra canzoni arte e poesia, si impone per il forte contenuto politico sull’America d’oggi, la sezione “Giorni elettronici” propone alcuni fra i maggiori nomi della musica elettronica dall’Europa e dagli Stati Uniti. L’elettronica di matrice techno e pop, nella sua versione evoluta e di ricerca, dialoga con jazz, world e colta (Hassel), con la letteratura (Anderson), le arti visive (Anderson, Matmos), la canzone (Midaircondo), il folk (Fovea Hex), il rock epico (Fripp), dimostrando un’impressionante potere di sintesi e, a dispetto dell’accento tecnologico, una grande vocazione umanistica.

Scroll To Top