Record per il Cinema Ritrovato: Ora sotto le stelle

Il Cinema Ritrovato 2010 ha chiuso i battenti sabato notte in Piazza Maggiore (con il raro e difficile film di Pierre Schoendoerffer 317 battaglione d’assalto) segnando una edizione, la 24a, da record: sono state superate le 50mila presenze registrate la passata edizione (il totale è infatti di circa 52400 spettatori). Ma il programma estivo della Cineteca di Bologna, come è consuetudine da ormai molti anni, prosegue ininterrottamente per tutto il mese di luglio con Sotto le stelle del cinema, un ricco cartellone di film che in parte costituisce una estensione della programmazione invernale (specie per quanto riguarda Fellini, sul quale è ancora allestita al MAMbo la ricca mostra Fellini.Dall’Italia alla luna).

Già domani, martedì 6 luglio, approderà in Piazza Maggiore Anita Ekberg, indimenticabile interprete de “La Dolce Vita” che dalle ore 22 di domani scorrerà sul grande schermo. L’omaggio al maestro riminese proseguirà fino al 15 luglio, intercettando l’omaggio al suo sodale Tonino Guerra, atteso in Piazza Maggiore proprio il 15 luglio per la proiezione di “Amarcord”.

Un altro mago delle parole per il cinema, Furio Scarpelli, riceverà l’affettuoso omaggio della Cineteca con quattro tra i più bei film da lui scritti e poi il cartellone prosegue con un salto oltreoceano per riscoprire in versione originale la comicità dei fratelli Coen.

Segnaliamo poi due serate speciali: il 21 luglio, una selezione di animazione italiana, nata dalla mano di artisti e disegnatori come Gianluigi Toccafondo, Ursula Ferrari, Simone Massi, Lorenzo Mattotti; il 22 luglio, il cineconcerto con quello che è considerato il capolavoro di Buster Keaton, The General, accompagnato dal vivo dal gruppo di Marco Dalpane.

In attesa di Slow Food on Film, sarà proposta una selezione di pellicole sul tema del cibo con un graditissimo ospite e collaboratore della Cineteca di Bologna, Ermanno Olmi (il 24 per presentare il suo “Rupi Del Vino”).

Alcuni Sguardi sul mondo ci accompagneranno verso la serata finale (30 luglio), affidata a “L’Uomo Che Verrà”, presentato dallo stesso Giorgio Diritti.

A questo lungo programma si aggiunge un omaggio dovuto alla nostra città: in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Architettonici, Ambientali e Paesaggistici di Bologna, tre serate (13, 20 e 28 luglio) saranno introdotte da alcune immagini storiche di Bologna, mentre tutte le sere avranno un affettuoso prologo in video, donato da Alessandro Bergonzoni alla sua Bologna.

Scroll To Top