Renato Brunetta: “Il cinema si arrangi”

Il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta torna sul tema dei tagli al Fus e dei finanziamenti a cultura e spettacolo parlando a Rtl 102.5.

Nel suo programma ‘Il Brunetta della domenica’, rincara la dose e dichiara: “Lo Stato deve finanziare la cultura, ma mescolare cultura e spettacolo è un imbroglio, dunque i film si facciano senza finanziamenti. Su questo andrò fino in fondo”.

La reazione del mondo della cultura non si fa attendere. Il regista Michele Placido ritiene che quello contro il cinema sia “un attacco contro uno degli ultimi spazi di libera espressione, considerando come sono ridotte la tv pubblica e quella privata”.
Fonte: Ansa

Scroll To Top