“Restrepoi” e “Winter’s bone”: I vincitori del Sundance Film Festival

Il premio della giuria del ventiseiesimo festival del cinema ‘Sundance’, tenutosi a Park City nello Utah, è andato a due pellicole: “Restrepoi” e “Winter’s bone”.

La prima, girata da due giornalisti di guerra, Tim Hetherington e Sebastian Junger, è un durissimo e cruento documentario sulla guerra in Afghanistan, raccontata dai due giornalisti affiancati da un plotone di quindici soldati.

La seconda, girata dalla regista americana Debra Granik, è la storia di una ragazza che decide di attraversare la pianura delle pericolose montagne di Orzak, per ricongiungersi col padre spacciatore di droga.

Quest’anno al ‘Sundance’, insomma, ha vinto “l’impegno”.

Scroll To Top