Riparte il MEI: Ermal Meta aprirà le danze

Manca poco al tanto atteso appuntamento con il MEI, il Festival della musica indipendente. Tre giorni di musica per questo evento, ideato da Giordano Sangiorgi, che dal 1995 ad oggi è stato capace di reintentarsi sempre, rivoluzionando la musica indipendente italiana.

Ad aprire le danze sarà Ermal Meta, in un’anteprima il 28 settembre, alle ore 11.00. all’L.P.C. Strocchi di Faenza. Durante un incontro con gli studenti condotto e coordinato dal MEI insieme a Radio Rai e L’Altoparlante, l’artista ritirerà il Premio Rai Radio Live, che gli sarà consegnato dalla conduttrice Rai Maria Cristina Zoppa ed il Premio Video Indie Music Like per il Miglior Videoclip indipendente più diffuso durante l’ultima stagione.

Si aprirà ufficialmente il MEI il 29 settembre, con un incontro, alle ore 14:00 in Sala Bigari,  atto a confrontarsi con ciò che è stato fatto, a presentare l’analisi dei dati dell’edizione 2017 e la Festa della Musica 2018 e l’anteprima giovani che si terrà a Palermo.

Ci sarà poi un omaggio al grande Lucio Battisti, a partire dalle ore 20:00, con il Lato B, il supergruppo formato da Leo Pari, Gianluca De Rubertis (Studio Davoli, Il Genio), Dario Ciffo (Afterhours, Lombroso) e Lino Gitto ( The Winstons). Aprirà Leonardo Angelucci, vincitore del contest Mei legato a Battisti.

Il 30 settembre sarà, invece, il turno di Brunori Sas che, dopo il suo fortunatissimo tour estivo, porterà a Faenza il suo ultimo lavoro “A Casa Tutto Bene” e ritirerà ben 4 premi: il PIMI 2017 come miglior artista indipendente dell’anno, il PIVI 2017, storico premio dedicato ai migliori videoclip indipendenti italiani, con il brano “La Verità”, il premio Rivelazione dell’anno di Musica e Dischi e infine il premio di Indie Music Like per il brano più diffuso tra le web radio e le radio indipendenti. L’evento si terrà alle 20.00 al Teatro Masini.

Saranno tantissimi gli artisti che si alterneranno ul palco del MEI (oltre duecento artisti su oltre dieci palchi):  Canova, Modena City Ramblers, Gio Evan, (Miglior Gruppo Live), Ambrogio Sparagna, Giorgio Ciccarelli, Diodato, Il Muro del Canto, sono solo alcuni dei loro nomi.

E non solo: ci sarà la notte bianca dedicata alla musica techno ed elettronica; ci saranno il Forum del Giornalismo musicale, numerosi incontri, workshop tra esperti di settore, mostre, la prima edizione di #IndependentPOETRY.

E ci sarà anche “Concerto per la pace, la solidarietà e i diritti”, l’evento conclusivo del MEI 2017, a cui prenderanno parte l’ospite speciale Diodato, Alexian Santino Spinelli Group & Orchestra Europea con la partecipazione di Jack Guitar Manzoni Band e Il Coro Dei Rifugiati ed un coro Gospel proveniente dalla Nigeria, a cura dell’Associazione Farsi Prossimo. L’evento nasce in occasione della vsita di Papa Francesco in Romagna.

 

Scroll To Top