Riva Starr: Sullo Star Stage di The JamBo

Stefano Miele, al mixer Riva Starr, è pronto a stupire i suoi fans sullo Star Stage di “The JamBO”, l’attesissimo Urban Summer Festival che richiamerà tutti gli appassionati di musica dance elettronica ed action sports dal 14 al 16 giugno a BolognaFiere. Un lungo ed emozionante weekend, dunque, che trasformerà il quartiere fieristico di Bologna in un concentrato di performance mozzafiato: motocross freestyle, skateboard, surf, wakeboard, parkour, hip hop dance, calcio, basket freestyle ed un dj set dalla line up mai vista, nel padiglione 36.

Uno spettacolo dalle mille sfaccettature, proprio come l’imprevedibile personalità musicale di Riva Starr. Curioso anche il nome che ha scelto: “Cercavo qualcosa di evocativo e originale. Riva è dedicato a uno dei miei giocatori preferiti: il Gigi nazionale. La parola Starr non è legata a qualcosa in particolare, m’è sempre piaciuta” spiega Stefano, che ad oggi è considerato uno dei più brillanti e talentuosi dj e produttori dell’house music.

Napoletano di origine, Riva ha fatto di Londra la sua casa dal 2008, spinto da un irrefrenabile desiderio di innovarsi e reinventarsi. Un soffio di libertà che lo ha portato oltre manica, da dove con la sua label Snatch! collabora col gotha del clubbing internazionale.

Laureato in letteratura cinese, molto legato alla sua famiglia e con un’indole difficile da incasellare, Riva si destreggia tra un calendario di oltre 200 concerti internazionali all’anno, un’etichetta e doveri di produzione. In passato aveva prodotto house, techno, breakbeat, electro, pop, folk e molto altro, che proprio a Londra, vivace calderone di influenze differenti, ha potuto riunire: come suggerisce la sua selezione “Magic Hat” che fa sentire l’ascoltatore, e lui stesso, vivo. “Faccio soltanto il mio lavoro” afferma Riva “sperando di incontrare nuovi amici lungo la strada”. Pur non dimenticando le sue radici, le produzioni di Riva vantano un ampio eclettismo: il suo stile è colorato e divertente, di certo non minimale, vicino, musicalmente parlando, ad artisti come i Sud Sound System, coi quali nell’estate 2011 ha pubblicato “Orizzonti”.

Il suo ultimo album “Hand in Hand” contiene numerose collaborazioni provenienti dal mondo clubbing e non solo: nomi come Horace Andy, Roots Manuva, DJ Sneak, Rssll the Disaster, Speech Debelle, Bob Andy e Vinicio Capossela. “Concettualmente il titolo Hand in hand racchiude perfettamente il mio stile, le due anime che, in connubio, fanno parte della mia musica: una è spiccatamente electro/clubbing e l’altra è indie” dice Riva che tra l’altro, è tra i dj scelti da Jovanotti per aprire i concerti del “Backup tour 2013″.

Scroll To Top