Rob Zombie alla regia di un biopic su Groucho Marx

La carriera cinematografica di Rob Zombie ha, fino ad ora, guardato principalmente al genere horror, ma adesso il fondatore dei White Zombie e regista di film come “La casa dei mille corpi”, “La casa del diavolo” e i due remake di “Halloween” sembra aver preso la decisione di andare oltre le etichette di genere.

Ha infatti dichiarato di voler portare sul grande schermo una film biografico su Groucho Marx, adattando il libro “Raised Eyebrows: My Years Inside Groucho’s House” di Steve Stoliar.

Il libro racconta la storia bizzarra degli ultimi anni della vita di Groucho Marx, narrata da un giovane fan Fratelli Marx, segretario personale e archivista dell’artista.

La sceneggiatura sarà scritta da Oren Moverman (“Love & Mercy”), mentre a produrre ci saranno lo stesso Zombie, Miranda Bailey e Amanda Marshall di Cold Iron Pictures.

«Sono un grande fan Groucho Marx sin da quando ero bambino e ho letto innumerevoli libri su di lui, ma dopo aver letto “Raised Eyebrows” è emersa una prospettiva totalmente nuova sulla vita di Groucho», ha dichiarato il regista. «Ho subito visto questo progetto come una sorta di Viale del tramondo di Groucho e sapevo che dovevo portarlo sul grande schermo. Si tratta di un racconto triste, divertente e molto oscuro di uno dei grandi star di Hollywood».

Rob Zombie è attualmente impegnato con la lavorazione del film horror “31″, storia di cinque persone che dovranno partecipare ad un gioco sadico durante la notte di Halloween .

Fonte: Deadline

Scroll To Top