Robin Williams, confermato il suicidio

La polizia conferma il suicidio come causa della morte di Robin Williams.

Il tenente Keith Boyd della Contea di Marin, in California, lo ha comunicato durante una conferenza stampa.

Il corpo dell’attore è stato trovato in casa da un suo assistente. Secondo i risultati dell’autopsia la morte è sopraggiunta per asfissia da impiccagione.

Restano in corso le indagini per chiarire completamente quanto accaduto e una nuova conferenza stampa sarà fissata tra qualche settimana, quando la polizia avrà i risultati degli esami tossicologici.

Mara Buxbaum, addetto stampa di Robin Williams, aggiunge che l’attore «stava combattendo contro una grave forma di depressione. È una perdita tragica e improvvisa. La famiglia chiede rispetto e discrezione in questo momento di grande dolore».

Fonte: The Hollywood Reporter

Scroll To Top