Rock In Roma 2015: grandi novità per la settima edizione

Si è tenuta nel corso della mattinata di oggi, martedì 14 aprile, la conferenza stampa di presentazione del Rock in Roma 2015. Molti i nomi degli artisti nazionali e internazionali che già conoscevamo e che sono stati confermati. Tra questi: Muse, Mumford & Sons, Robbie Williams, Stromae, Linkin Park, The Chemical Brothers, Noel Gallagher, Alt-J, Slash ft Miles Kennedy, Lenny Kravitz, Tame Impala, Damien Marley.

Alla conferenza ha preso parte anche il sindaco della Capitale, Ignazio Marino, il quale ha mostrato la sua felicità nel presentare la settima edizione del Rock In Roma. “Se si guarda il programma di quest’anno si capisce che Roma diventa sempre più un luogo di grande appuntamento internazionale e questo è uno degli obiettivi che la nostra amministrazione persegue sin dall’inizio: vogliamo che la Capitale sia sempre più una bandierina chiara nel nostro pianeta e nei percorsi internazionali“, afferma Marino. Insieme a lui era presente Alessandra Cattoi, responsabile dei Grandi Eventi in Campidoglio che incalza: “Non c’è un’altra città in Italia che abbia concerti di questa portata per un periodo così lungo“.

Come ogni anno, anche per questo Rock in Roma, sono previste delle agevolazioni per i mezzi pubblici. Trenitalia, infatti, ha messo a disposizione degli ottimi collegamenti con l’Ippodromo delle Capannelle che saranno attivi dal primo pomeriggio fino ai 40 minuti dopo ogni concerto.

Intanto, pare che le sorprese per questo Rock In Roma 2015 non siano poche. Infatti, nel corso delle conferenza stampa Max Bucci (tra gli storici organizzatori della rassegna) ha annunciato che presto verranno comunicati nuovi nomi (due o tre italiani, e uno straniero) e che ci saranno grandi novità entro le prossime due settimane. Lo stesso Marino ha lasciato un velo di curiosità: “Stiamo lavorando ad un grande evento, a una sorpresa, uno straordinario concerto all’altezza dei Rolling Stones“.

Non vediamo l’ora di scoprire di che si tratta.

Scroll To Top