Roger Waters: “Amused to Death” in versione “remixed/remastered”

Una grande notizia per tutti i fan dei Pink Floyd e in particolare di Roger Waters, lo storico bassista renderà infatti disponibile a partire dal prossimo 12 giugno una riedizione dell’album “Amused To Death“, il suo terzo lavoro da solista.

Originariamente pubblicato nel 1992, il disco ha ottenuto grandi apprezzamenti sia di critica che di pubblico raggiungendo l’ottavo posto nelle classifiche inglesi. Ispirato al libro del pedagogista ed esperto di media Neil Postman, intitolato appunto “Divertirci da morire” (Amusing Ourselves To Death), l’album venne pensato e creato da Waters in seguito allo scoppio della prima Guerra del Golfo e la protesta di piazza Tienanmen. Sull’onda emotiva di questi avvenimenti, approdò ad una riflessione generale su pro e contro dei media in rapporto a guerre, violenza, repressioni: il tutto a partire da una sprezzante denuncia del mezzo televisivo nei confronti di un telespettatore ormai assuefatto a qualunque spettacolo tanto da banalizzare un evento drammatico (la guerra) alla stregua di un video-game o di un evento sportivo. L’uomo viene dunque identificato nella scimmia (come è ben visibile dalla copertina) che fa zapping col televisore, del tutto indifferente nei confronti di ciò che guarda.

Dal punto di vista musicale, Waters condivide la produzione dell’album con Pat Leonard, noto produttore di Madonna, il quale suona anche in alcune tracce. Partecipano alle registrazioni dell’album un lungo elenco di musicisti (tra i quali compaiono Jeff Beck e Don Henley degli Eagles). Il disco fu registrato con una tecnologia innovativa per quei tempi, il ” Q-Sound”, una sorta di surround virtuale che aumenta l’ampiezza dell’immagine sonora e rende più netta la sensazione che determinati suoni e voci provengano da dietro o dai lati dell’ascoltatore e ciò risulta ben percepibile all’orecchio. Per avere un’anteprima della nuova edizione deluxe “remixed/remastered” basta andare sulla versione tedesca di Amazon nella quale compare non solo la data di pubblicazione e l’etichetta discografica Columbia/Legacy, ma anche la copertina della speciale ristampa del disco (diversa rispetto a quella del 1992).

Tracklist:

The Ballad of Bill Hubbard – 4:19
What God Wants, Pt I – 6:00
Perfect Sense, Pt I – 4:16
Perfect Sense, Pt II – 2:50
The Bravery of Being Out of Range- 4:43
Late Home Tonight, Pt I – 4:00
Late Home Tonight, Pt II – 2:13
Too Much Rope – 5:47
What God Wants, Pt II – 3:41
What God Wants, Pt III – 4:08
Watching TV – 6:07
Three Wishes – 6:50
It’s A Miracle – 8:30
Amused to Death – 9:06

Scroll To Top