Roma Fiction Fest 2015 — I vincitori

Si è concluso al Cinema Adriano il Roma Fiction Fest 2015, giunto quest’anno alla nona edizione.

Il premio per la migliore nuova serie televisiva è andato a “The Man in the High Castle“, scritta da Frank Spotnitz (produttore esecutivo di “X-Files”); Kasia Smutniak è stata premiata come migliore attrice per l’italiana “Limbo” e Rami Malek come migliore attore per l’americana “Mr. Robot”.

Il norvegese Erik Skjoldbjærg ha vinto come migliore regista per la serie tv “Occupied”, mentre la migliore sceneggiatura è quella di Peter Bowker per “Capital”.

Il premio speciale della giuria — presieduta da Steven Van Zandt (aka Little Steven) e composta da Geppi Cucciari, Giancarlo De Cataldo, Stefano Disegni, Gloria Satta e Maureen Van Zandt — va infine alla serie tedesca “Deutschland 83“.

Assegnati, inoltre, vari Excellence Award: a Andrew Davies, Jason Reitman, lo stesso Steven Van Zandt, Paul Haggis, Valeria Bruni Tedeschi, Sergio Castellitto, Iginio Straffi e Cartoon Saloon, lo studio d’animazione irlandese che ha prodotto “Song of the Sea” di Tomm Moore (candidato all’Oscar 2015).

L’elenco completo dei premi del RFF 2015 è su romafictionfest.org

Scroll To Top