Roman Polanski: Chiede di essere condannato in contumacia

Ancora agli arresti domiciliari in Svizzera, il regista franco-polacco chiede di essere condannato in contumacia per l’accusa – risalente a 30 anni fa – di aver fatto sesso con una tredicenne negli Stati Uniti, ma i magistrati hanno già dichiarato che si opporranno a qualsiasi condanna senza che lui non sia presente in tribunale.

Secondo le attuali leggi della California, Polanski rischia un massimo di due anni dietro le sbarre, ma ci si aspetta che i suoi legali sostengano che debba essere rispettato l’accordo originale e che non debba scontare altro tempo in carcere.

Intanto il governo svizzero deciderà tra gennaio e febbraio se accettare la richiesta di estradizione fatta dagli Stati Uniti.

Scroll To Top