Roman Polanski, gli Stati Uniti chiedono l’estradizione alla Polonia

La Polonia ha ricevuto una richiesta di estrazione dalla procura di Los Angeles nei confronti di Roman Polanski: il regista si trova a Cracovia, dove sta pianificando le riprese del suo nuovo film.

La questione è la stessa da quasi quarant’anni: nel 1977 Polanski è stato accusato di stupro ai danni dell’allora tredicenne Samantha Geimer ma poi dichiarato colpevole solo di rapporto sessuale con una minore. La pena fu scontata in maniera parziale perché Polanski, temendo che il giudice potesse rivedere la sentenza, lasciò gli Stati Uniti. Da quel momento vive in Europa con cittadinanza franco-polacca.

Nel 2009 è stato arrestato a Zurigo ma la Svizzera ha deciso in seguito di non estradarlo. Lo scorso autunno invece è stato interrogato proprio dalle autorità polacche. I suoi avvocati si augurano ora che la faccenda non abbia gravi conseguenze e che Polanski possa continuare a lavorare.

Fonte: ANSA

Scroll To Top