Russell Crowe protagonista di “In Sand and Blood”

Correlati

Prossimamente vedremo Russell Crowe di nuovo nei panni di un capitano di nave e ancora una volta al centro di un dramma epico, il cui titolo originale è “In Sand And Blood”, la cui sceneggiatura è firmata da Ronan Bennett, autore nordirlandese, con un passato nell’IRA ed attualmente collaboratore di quotidiani britannici quali il Guardian e The Observer.

Del film sappiamo solo che ruoterà attorno al tema della schiavitù. Russell Crowe potrebbe addirittura esserne il regista, dopo il suo debutto dietro la macchina da presa con “The Water Diviner”.


La sceneggiatura potrebbe essere tratta dal libro di Dean KingSkeletons On The Zahara: A True Story Of Survival”, che narra la vera storia di due sopravvissuti ad una traversata del Sahara, raccontata nei diari (da cui il libro attinge) degli stessi protagonisti storici della vicenda, tra cui il capitano James Riley, che insieme all’equipaggio della sua nave, dopo un naufragio e la fortunata fuga dai nomadi che volevano farli prigionieri, furono ridotti in schiavitù da una tribù araba.

 

Bennett aveva lavorato ad uno script ispirato a questo libro già nel 2010, del quale non si era saputo più nulla. Se così fosse, la notizia che il film abbia a che fare con il tema della schiavitù viene fortemente ridimensionata, mettendo anche in fuga eventuali preoccupazioni di un surplus di drammi sullo stesso tema:  “12 Anni Schiavo” e “Django Unchained” sarebbero dei precedenti difficili da eguagliare, soprattutto a breve termine.



Fonte TheWrap

 

Scroll To Top