Ryan Adams al The Guardian: ‘Taylor Swift come Shakespeare e The Smiths’

Il cantautore statunitense Ryan Adams ha recentemente paragonato il lavoro artistico di Taylor Swift alle opere di Shakespeare e ai The Smiths.
Il chitarrista ha cercato di spiegare al The Guardian il suo paragone: “Le sue canzoni sono popolari per una ragione, lei è un’artista famosa per una ragione“.

Il suo modo di suonare e cantare in White Horse del 2008 sarebbe, secondo Ryan Adams, bello e romantico eppure allo stesso tempo triste e incentrato sulla disillusione. “Queste sono tutte cose che ho amato negli Smiths”, prosegue.
Ryan Adams si è recentemente avvicinato al mondo della cantante pop più famosa del momento e ha avuto modo di toccare concretamente il suo lavoro. Infatti, ha lavorato fino a pochi mesi fa alla sua interpretazione, traccia per traccia, dell’album “1989” di Taylor Swift che verrà pubblicato a Dicembre nel suo formato vinile.

Scroll To Top