Ryan Adams, il tour va avanti nonostante la rottura di una costola

Ryan Adams, cantautore e chitarrista statunitense tra i principali esponenti dell’alternative country, ha annunciato, durante il set sul palco del Sasquatch Music Festival in Canada, di voler comunque rispettare gli impegni presi nonostante la frattura di una costola.

Successivamente, l’artista ha confermato tramite una lunga serie di tweet dal tono ironico, di dover comunque apportare delle modifiche nella scelta dei brani da eseguire dal vivo, eliminando le parti di armonica, in quanto l’emissione del fiato lo porterebbe (stando alle sue parole) a “vomitare palle di dolore”.

Poco chiare risultano le cause della rottura, il cantautore ha in agenda ancora otto appuntamenti sui palchi nordamericani fino al 6 giugno prossimo, per poi prender parte ad importanti festival europei (Glastonbury, Werchter e il Calling Festival di Londra) a partire dal 24 giugno e concludere il suo tour in Australia e Nuova Zelanda.

Ryan Adams, debutta nel 1994 con i Whiskeytown per poi intraprendere nel 1999 la carriera solista caratterizzata da atmosfere cantautorali più folk-rock confluite poi nell’album “Heartbreaker” (2000) prodotto da Ethan Johns. Nel 2002, ha ottenuto la nomination a tre premi Grammy : “Miglior voce maschile rock” per New York New York, “Miglior album rock” per Gold e “Miglior voce maschile country” per la cover di Hank Williams “Lovesick Blues”.

Scroll To Top