SAG Awards 2015, le nomination

Il sindacato degli attori SAG-AFTRA (Screen Actors Guild e American Federation of Television and Radio Artists) ha reso note le nomination relative ai SAG Awards 2015, i premi riservati ai migliori attori di cinema e televisione (compresi gli stunts, le controfigure usate per le scene fisicamente più impegnative o pericolose).

I SAG Awards, e in generale i premi assegnati dai vari sindacati (ce n’è uno per ogni categoria professionale, dai registi ai produttori, dai costumisti agli sceneggiatori) sono solitamente considerati indicativi di quanto ci aspetterà agli Oscar, perché i membri dell’Academy of Motion Picture Arts & Sciences sono in molti casi anche membri delle guilds di riferimento per il proprio settore. Gli attori, in particolare, rappresentano il branch più numeroso dell’Academy con circa mille membri su seimila totali.

Birdman” di Alejandro González Iñárritu è in testa con quattro nomination (cast, Michael Keaton protagonista, Edward Norton e Emma Stone non protagonisti); tra le attrici troviamo Rosamund Pike per “L’amore bugiardo – Gone Girl” di David Fincher, decisamente poco considerata in questa prima parte della Awards Season. Immancabile Meryl Streep, quest’anno come supporting actress nel musical disneyano “Into the Woods” di Rob Marshall. Manca invece Jessica Chastain, che la Weinstein Company sta sostenendo per il suo ruolo in “The Disappearance of Eleanor Rigby”.

La cerimonia di premiazione dei 21esimi SAG Awards si terrà il 25 gennaio 2015. Come già comunicato in precedenza, il premio alla carriera andrà a Debbie Reynolds.

Ed ecco le candidature delle categorie cinematografiche, il cui annuncio è stato affidato a Eva Longoria e Ansel Elgort (il giovane protagonista di “Colpa delle Stelle”):

Migliore attore protagonista
Steve Carell per “Foxcatcher
Benedict Cumberbatch per “The Imitation Game
Jake Gyllenhaal per “Lo sciacallo – Nightcrawler
Michael Keaton per “Birdman
Eddie Redmayne per “La Teoria del Tutto

Migliore attrice protagonista
Jennifer Aniston per “Cake”
Felicity Jones per “La Teoria del Tutto”
Julianne Moore per “Still Alice
Rosamund Pike per “L’amore bugiardo – Gone Girl
Reese Witherspoon per “Wild

Migliore attore non protagonista
Robert Duvall per “The Judge”
Ethan Hawke per “Boyhood
Edward Norton per “Birdman”
Mark Ruffalo per “Foxcatcher”
J.K. Simmons per “Whiplash

Migliore attrice non protagonista
Patricia Arquette per “Boyhood”
Keira Knightley per “The Imitation Game”
Emma Stone per “Birdman”
Meryl Streep per “Into the Woods”
Naomi Watts per “St. Vincent”

Miglior cast
“Birdman” di Alejandro González Iñárritu
“Boyhood” di Richard Linklater
The Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson
“The Imitation Game” di Morten Tyldum
“La Teoria del Tutto” di James Marsh

Migliori stunts
“Fury” di David Ayer
Get On Up – La storia di James Brown” di Tate Taylor
Lo Hobbit – La Battaglia delle Cinque Armate” di Peter Jackson
“Unbroken” di Angelina Jolie
X-Men: Giorni di un Futuro Passato” di Bryan Singer

L’elenco completo, che comprende anche le categorie televisive (dove troviamo tra gli altri Frances McDormand e Richard Jenkins per la miniserie “Olive Kitteridge“), è disponibile su sagawards.org

Scroll To Top