Samuel Heron: pubblicato il nuovo album “Triste”

É uscito venerdì 17 maggio nei negozi e in tutte le piattaforme streaming “Triste”, il nuovo album del rapper Samuel Heron distribuito da Believe Digital.

In un mondo in cui tutto deve essere sempre (complice anche la realtà social in cui viviamo) bello, positivo e felice, “Triste” diventa espressione di un sentimento comune ai molti individui che vivono lo scontro di un mondo ostile e disorganizzato che ostacola il raggiungimento degli obiettivi prefissati e la relativa soddisfazione personale.

L’artista ha presentato il nuovo progetto discografico con queste parole: “Triste” è un grido sentito e fortemente voluto nei confronti di una società che ci impone di essere sempre felici e “al top”. Attraverso questo disco mi sono messo per la prima volta veramente a nudo, liberandomi dai pensieri inutili e dalle maschere, mostrando anche il lato più fragile e malinconico della mia personalità. Non sono una persona (unicamente) triste, eppure, l’esigenza di essere anche questo, si è fatta in me così forte da spingermi a metterlo in bella mostra con il mezzo comunicativo più potente a mia disposizione: la mia musica, il titolo del mio primo album. I canoni imposti dai nuovi mezzi di comunicazione, dai social in primis, ci costringono più o meno inconsciamente a mostrarci sempre e solo circondati da good vibes. Non è “cool” mettere in mostra il lato più debole e delicato delle nostre anime, quando in realtà è proprio dai momenti più intensi delle nostre vite che traiamo i migliori insegnamenti, riceviamo l’opportunità di riconoscere e far emergere tutta la nostra forza, tutto il nostro talento. Il lato più vero di ognuno di noi si cela dietro ciò che di solito siamo più reticenti a mostrare, la tristezza non va temuta o evitata ma ascoltata, vissuta

Oltre al sound caro all’artista tipicamente rap e trap, in “Triste” sono approfonfite anche influenze afro-latine, come tropical, dancehall, reggaeton, atmosfere blues e melodie swingate, impreziosite da alcune collaborazioni d’eccezione come quella de Lo Stato Sociale (“Londra”), Tony Effe (“Papi Chulo”) Dj Ty1 (“Gang gang-prima).

Scroll To Top