Sandy Powell e i costumi della nuova Cinderella

Ieri vi abbiamo presentato il trailer di “Cinderella“, la rivisitazione dell’amato Classico Disney (e naturalmente della fiaba che lo ispirava) diretta da Kenneth Branagh, ponendo l’accento sui vivaci costumi di Sandy Powell.

Intervista da Vogue, la costumista tre volte premio Oscar (per “Shakespeare in Love”, “The Aviator” e “The Young Victoria”) spiega: «Il cattivo è sempre il più divertente da vestire, mentre il personaggio buono rappresenta solitamente la sfida più grande».

Qui lo stile ricercato negli abiti è quello di «un film d’ambientazione ottocentesca girato negli anni 40-50, evidente soprattutto negli eccessi estetici che la Matrigna e le Sorellastre utilizzano per nascondere la loro bruttezza interiore».

Per quanto riguarda Cenerentola, invece, «non volevo che fosse coperta di stracci. Per lei (nel film Lily James, ndr.) ho disegnato un abito bello ma che col tempo appare sempre più consumato e rovinato».

Cate Blanchett, che veste i panni della Matrigna Lady Tremaine, aggiunge: «Attraverso i suoi costumi, Sandy sa come tirar fuori grazia, audacia e irriverenza da un attore. Così la performance cresce, acquista maggior significato».

E la famosa scarpetta? È davvero di cristallo, realizzata da Sandy Powell in collaborazione con Swarovski e basata su un modello di fine 800 trovato dalla costumista in museo di Northampton.

L’anno prossimo vedremo le creazioni di Powell anche in “Carol” di Todd Haynes, con Cate Blanchett e Rooney Mara che si amano nell’America degli anni 50.

matrigna-cenerentola

Fonte: Vogue

Scroll To Top