Sanremo 2018: appena conclusa la conferenza stampa per Sanremo Giovani

Appena conclusa la prima conferenza stampa del Festival di Sanremo 2018 in chiosa alla serata di presentazione dei partecipanti di Sanremo Giovani.

Una conferenza stampa attesissima dopo lannuncio dei 20 Big in gara, tra ritorni dal passato e presenze assidue, che vede annunciare anche la fine di una trattativa che si protraeva da oltre un anno tra il Comune di Sanremo e la Rai per la convenzione sul Festival, dalle parole del sindaco della città ligure Alberto Branchieri. A rappresentare la giuria di esperti che ieri sera ha – per un terzo (oltre al televoto popolare e al giudizio del direttore artistico Baglioni) – selezionato i Giovani in gara, è Piero Pelù. Il leader dei Litfiba, di rock vestito, si è mostrato molto a suo agio nei panni di giudice di una kermesse così apparentemente lontana dal suo stile, avendo già rotto il ghiaccio in un talent in passato, e ha commentato come si sia arrivati ad avere un parterre di giovani dal livello artistico visibilmente alto, variegato in stili e sonorità e rappresentanti ogni forma di genere (a parte il mancante metal, ma sarebbe davvero troppo per il Festival della Canzone Italiana che sottointende classicismo, anche dopo le rivoluzioni attuate da Conti nelle sue tre edizioni). “Un Festival che anticipa il concertone del primo maggio”, ironizza Il Diablo fiorentino, soddisfatto delle scelte della sua giuria.

Immancabile il ruolo di Mamma Rai, affidato alla presenza del direttore di RaiUno Angelo Teodoli che giustifica l’assenza di Baglioni in video così “Non è Conti, che è un presentatore. La sua presenza sul palco avrebbe reso lo spettacolo un’altra cosa” . Lo stesso presidente annuncia anche che – a dispetto di quanto anticipato da rumors con un ritorno alla classica serata Giovani – verrà conservata la formula delle edizioni recenti, saranno presentati i giovani in gruppi, in apertura di ogni serata Big. Ulteriori dettagli saranno affidati alla conferenza stampa del 9 gennaio.

Scroll To Top