Servillo miglior attore al Festival di Roma

La carriera dell’attore campano Toni Servillo è inarrestabile; è lui ormai il vero volto del cinema nostrano e meritatamente vince l’ennesimo premio all’ultimo Festival del cinema di Roma. Si tratta del Premio Marc’Aurelio della Giuria al miglior attore per la sua interpretazione in “Una Vita Tranquilla”, film di Cupellini dalle atmosfere rarefatte, in cui l’istrionismo dell’attore gioca tutto di sottrazione.

Servillo, dal canto suo si schermisce, dice che non se l’aspettava, anche se è stato accolto sul palco, al momento della premiazione da ovazioni e applausi. «Dedico il premio – ha detto – al cinema e al teatro italiani nel loro valore di impresa, ma anche nel senso profondo, di avventura, che è in tutti noi attori e registi. Non avrei mai immaginato di ricevere un premio da persone che stimo e dalle quali ho imparato tanto. Ringrazio inoltre il talento gentile del regista del film Claudio Cupellini. È la prima volta che vinco come migliore attore in un festival di cinema internazionale».

Scroll To Top