Settlefish: Domani a Salerno

Arrivano domani sera i Settlesfish all’Iroko di Salerno, band bolognese che propone un emo-core (un misto tra hardcore, pop e punk), seguendo il canovaccio dei gruppi americani (non a caso incidono per una etichetta statunitense, la Deep Elm).

La loro carriera è iniziata nel 1998, nel 2003 è uscito il primo cd ” Dance a while, upset”, che raccoglieva i pezzi composti e suonati ai concerti nei loro primo tre anni di attività.

Ad inizio 2005 esce il loro secondo album, “The Plural of the choir” ed al disco ha collaborato anche l’amico Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò. Dopo l’uscita del lavoro parte per il gruppo una serie intensiva di concerti negli Stati Uniti, esibizioni in mezza Europa, compresa ovviamente la madrepatria, nonché qualche apparizione su MTV. Verso la fine del 2006, la band si esibisce in un breve tour riarrangiando il proprio repertorio in chiave acustica, al termine del quale registrano un E.P. di sei tracce. L’album viene pubblicato soltanto nel giugno 2007 in un’edizione a tiratura limitata con il titolo “The quiet choir”, considerato dalla band come un’estensione di “The plural of the choir “, come dichiarato sul retro dell’album stesso.

Ad aprire la serata ci saranno gli End-fi, gruppo ebolitano che fonde pop e rock, servendosi di una base anglo-americana (possono ricordare ai The Libertines). Si prevede una serata all’insegna di tanta energia, ma con un occhio di riguardo alla melodia.

L’ingresso è di 10 euro e prima del concerto (intorno alle 22,30) ci sarà un buffet dedicato all’opera di Philip K. Dick, con musica, video e letture dedicate.

Per informazioni: irokocontent.com

Fonte: comunicato stampa

Scroll To Top