Spirit Awards 2015, le nomination

Sono state annunciate le nomination degli Spirit Awards 2015, i premi assegnati dall’associazione Film Independent al meglio del cinema indipendente americano.

Cosa voglia dire “indipendente” non è mai troppo chiaro: l’anno scorso, ad esempio, c’era anche “12 anni schiavo” di Steve McQueen (poi premiato con cinque statuette) che non appariva certo come una piccola produzione.

Il criterio generale, spiegano da Film Independent, è economico, ovvero i film candidabili devono avere alle spalle un budget non superiore ai 20 milioni di dollari (la cosiddetta “economy of means”) ma vengono presi in considerazione anche fattori artistici non misurabili, come «l’originalità della visione» proposta dal regista.

La cerimonia di premiazione degli Spirit Awards si terrà il 21 febbraio 2015, come da tradizione un giorno prima rispetto agli Oscar.

In testa alle nomination di quest’anno c’è “Birdman” di Alejandro González Iñárritu (visto in anteprima alla Mostra di Venezia, qui la recensione) con sei candidature. Lo seguono “Boyhood” di Richard Linklater, “Lo sciacallo – Nightcrawler” di Dan Gilroy e “Selma” di Ava DuVernay, tutti con cinque. Ed ecco le cinquine principali:

Miglior film
“Birdman” di Alejandro G. Iñárritu
“Boyhood” di Richard Linklater
“I toni dell’amore – Love is Strange” di Ira Sachs
“Selma” di Ava DuVernay
“Whiplash” di Damien Chazelle

Miglior regista
Damien Chazelle per “Whiplash”
Ava DuVernay per “Selma”
Alejandro G. Iñárritu per “Birdman”
Richard Linklater per “Boyhood”
David Zellner per “Kumiko, The Treasure Hunter”

Miglior sceneggiatura
Scott Alexander & Larry Karaszewski per “Big Eyes”
J.C. Chandor per “A Most Violent Year”
Dan Gilroy per “Lo sciacallo – Nightcrawler”
Jim Jarmusch per “Solo gli amanti sopravvivono – Only Lovers Left Alive”
Ira Sachs & Mauricio Zacharias per “I toni dell’amore – Love is Strange”

Migliore attrice protagonista
Marion Cotillard per “C’era una volta a New York – The Immigrant”
Rinko Kikuchi per “Kumiko, The Treasure Hunter”
Julianne Moore per “Still Alice”
Jenny Slate per “Obvious Child”
Tilda Swinton per “Solo gli amanti sopravvivono – Only Lovers Left Alive”

Migliore attore protagonista
André Benjamin per “Jimi: All Is By My Side”
Jake Gyllenhaal per “Lo sciacallo – Nightcrawler”
Michael Keaton per “Birdman”
John Lithgow per “I toni dell’amore – Love is Strange”
David Oyelowo per “Selma”

Migliore attrice non protagonista
Patricia Arquette per “Boyhood”
Jessica Chastain per “A Most Violent Year”
Carmen Ejogo per “Selma”
Andrea Suarez Paz per “Stand Clear of the Closing Doors”
Emma Stone per “Birdman”

Migliore attore non protagonista
Riz Ahmed per “Lo sciacallo – Nightcrawler”
Ethan Hawke per “Boyhood”
Alfred Molina per “I toni dell’amore – Love is Strange”
Edward Norton per “Birdman”
J.K. Simmons per “Whiplash”

Per l’elenco completo, spiritawards.com

Scroll To Top