Sponz Fest 2015, al via dal 24 agosto il festival diretto da Capossela

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento estivo con Sponz Fest 2015, il festival diretto da Vinicio Capossela. Ospitato dall’Alta Irpinia, l’evento che si terrà dal 24 al 30 agosto gode della collaborazione attiva dei comuni di Calitri, Conza, Andretta, Cairano e Aquilonia.

Sponz Fest nasce nel 2013 a Calitri, con lo scopo di creare un’occasione di comunità intorno alle ritualità dello sposalizio. Il tutto è stato reso possibile solo grazie al grande coinvolgimento del paese e dei suoi abitanti, delle associazioni, delle istituzioni locali che hanno fatto di tutto per migliorare il servizio del festival.

Raglio Di Luna – Le Vie Dei Miti” è il titolo dello Sponz Fest di quest’anno, ed è stato costruito intorno all’idea del camminare, del “nomadismo”, del viaggiare accompagnati, al passo dell’uomo e dell’asino, per ascoltare il ronzio dei “siensi” perduti, con il senno, con il sapere antico della terra, che sembra essersi smarrito per strada.

Sull’evento Vinicio racconta:

Un Cammino di sette giorni, lungo i sentieri della terra lambendo
i paesi della valle intorno a Cairano, Il Paese dei Coppoloni, nell’alta Irpinia, per recuperare i Siensi, il buon senso perduto nel
rapporto con Natura.
Una carovana di asini e muli, di musica e musicanti ad accompagnare una trebbiatrice volante, che si sistema ospite, di aia in aia e porta ronzio di racconto, di musica, di conoscenza, di spirito e di baldoria.
La trebbiatrice, strumento agricolo esemplare del lavoro da fare assieme per dividere ciò che è importante da quel che non lo è. Ballarci attorno per recuperare i Siensi o anche perderli del tutto e lasciarli andare sulla luna gigante che sorge dal bosco della Frascineta.
CAMMINARE BEN ACCOMPAGNATI È UNA GRANDE OCCASIONE DI PENSIERO. E’l’occasione buona per abbandonare la condizione di sedentari e
prendere quella del nomade. Nomadi di breve corso, ma nomadi, in una sacca di tempo al riparo del tempo. Il tempo del mito, il tempo del racconto è un tempo fermo, che si sottrae al tempo del lavoro che tutto consuma e divora. Questo è il tempo che vi proponiamo di prendervi in questi sette giorni, il tempo della ri-creazione del mondo. Auscultate voi stessi, percorrendo una terra antica. Banchettatela insieme, in comunione, come un simposio.

 

Qui il programma dello Sponz Fest 2015

Scroll To Top