SPV: Mangiata a colazione dalla Sony

Correlati

Gli affari, in effetti, sono andati avanti. E ad altro non son serviti, gli affari, se non a far diventare la SPV ennesima preda stretta tra le grinfie affilate delle Major.

In altre parole, vi annunciamo che la Schallplatten, Produktion und Vertrieb, storica casa discografica indipendentemente rockettara di Hannover, è giunta ad un accordo con la Sony Music Entertainment tedesca.

Ecco ciò che accadrà: a partire dal primo giorno di ottobre, la Sony Music distribuirà gran parte del catalogo hard rock e metal della SPV. E se la collaborazione tra Davide e Golia è a tempo determinato, Sony Music (che tra i due personaggi è evidenttemente il gigante Golia, anche se qui Davide deve ancora trovare la sua fionda) ha dalla sua un’opzione sull’acquisto dell’agonizzante SPV.

La Sony arricchisce il suo catalogo accaparrandosi metal, hard rock e gruppi mica da ridere, mentre la SPV ha trovato poco più di un modo per non spegnersi completamente. L’unico per sopravvivere. Che certo non è poco, ma non permette, comunque, di togliere la fascia nera dal braccio.

Ancora convinti che il download illegale colpisca solo chi se lo merita?

Fonte: billboard.com

URL Fonte: http://www.billboard.biz/bbbiz/content_display/industry/e3i2c507d0227252714a7d1157d283c4a65

Scroll To Top