Star Wars – Il Risveglio della Forza: nuove foto in HD e tutte le curiosità svelate da J.J. Abrams

Nelle ultime ore sono stati rivelati, dallo stesso J.J. Abrams, una serie di dettagli riguardo il ritorno cinematografico più atteso dell’anno, o del decennio, “Star Wars -Episodio VII: Il Risveglio Della Forza“: in particolare, scopriamo ora il significato dei nomi dei personaggi, qualche elemento del background di un villain e qualche indiscrezione sulla storia di Han e di Leila. Oltre ad una serie di nuove foto, nella galleria in fondo all’articolo.

Prima di correre via dal computer gridando allo spoiler selvaggio e assassino, ricordiamo che stiamo parlando di J.J. Abrams, che è riuscito a blindare il set e tutta la fase di postproduzione in un’epoca  in cui anche le voci delle voci diventano oggetto di news. Se lui ha fornito alla stampa qualche indizio,sarà certamente materiale che non rovina le grandi sorprese. In fin dei conti, nessuno conosce ancora nemmeno la trama essenziale del film!

Comunque, continuiamo a comprendere e sostenere la scelta integralista di mantervi puri fino al prossimo 16 Dicembre. Mentre a coloro che soccombono al Lato Oscuro dello Spoiler diciamo questo: chi scrive si immola perché voi possiate navigare sicuri, segnalando per tempo ogni anticipazione pericolosa.

Andiamo per gradi.

Il significato dei nomi.


Finn e Rey (John Boyega e Daisy Ridley). Abrams dice che c’è una ragione dietro al mistero del cognome di questi due personaggi. “Dirò solo che è del tutto intenzionale il fatto che i loro cognomi non siano stati diffusi”.

ray

Poe Dameron (Oscar Isaac): Dameron è  il cognome dell’assistente di Abrams, Morgan Dameron, e Abrams lo trovava musicale. “Poe”, invece,  è stato il risultato di diversi tentativi, finchè non si è arrivati a quello che “sembrava giusto”. “Forse”, aggiunge il regista, “è sembrato giusto perché, come mi ha ricordato qualcuno recentemente, Poe è il nome che mia figlia aveva dato al suo orsetto polare. Aveva una sua dolcezza, e fascino, quel nome”.

star-wars-7-force-awakens-oscar-isaac


BB8. L’aspetto tondo (bouncy in inglese) ha suggerito l’onomatopea, BB8 è un nome che anche graficamente è tutto a curve, ed ha un suono vivace. “È stato un po’ il modo in cui mi guardava, con l’8 e poi ovviamente le due B”. Certamente, J.J. . Abrams ha anche svelato che questo è stato uno di quei nomi rimasti invariati fin dall’inizio

star-wars-7-force-awakens-bb8-daisy-ridley

Il Generale Hux. Il capo del Primo Ordine (Domhall Gleeson) è giovane ed ambizioso, Abrams però non ricorda le origini del suo nome. Forse è saltato fuori durante le conversazioni con lo sceneggiatore Lawrence Kasdan. Più specificamente: una passeggiata in un cimitero.
“Camminavamoin un cimitero vicino agli uffici della Bad Robot, e spesso guardavamo i nomi sulle lapidi mentre discutevamo dei nostri personaggi, per vedere se qualcuno di quei nomi rimanesse impresso.Forse Hux viene da li, forse no”. Entertainment Weekly ha addirittura fatto una ricerca dei nomi delle lapidi nella zona di Santa Monica, ma non ha trovato riscontri.

 star-wars-the-force-awakens-domhnall-gleeson

Capitan Phasma: è lo stesso nome del Chrome Trooper del film horror del 1979 Phantasm, interpretato da Gwendoline Christie.”Phasma l’ho scelto per via dell’incredibile design cromato emerso dalla sezione costumi di Michael Kaplan. Mi ha ricordato la pallain Phantasm,e ho pensato che Phasma suona davvero figo”.

star-wars-the-force-awakens-captain-phasma 

Kylo Ren (Adam Driver -ALLARME SPOILER). Ren è un titolo onorifico come Darth. Kylo Ren proviene dai “Cavalieri di Ren”, è un nome che ha scelto quando si è unito all’ordine. Non sapremo però, fino a Dicembre o oltre, quale sia il vero nome di questo personaggio, e ciò ha già fatto sorgere illazioni di parentele illustri. Da parte nostra diciamo che se c’è un personaggio che sembra meritare un alone di mistero, Kylo Ren lo è di sicuro. “Non è il cattivo stereotipato che gioca con i suoi lunghi baffi. È un po’ più complesso”, ha detto Abrams.

star-wars-the-force-awakens-kylo-ren


Veniamo proprio al personaggio di Kylo Ren ( di nuovo  SPOILER!)


Ci chiediamo chi sia fin dal primissimo trailer , e ci chiediamo anche come faccia a maneggiare la spada laser più pericolosa di tutte le galassie e avere ancora tutte le dita, ma su di lui Abrams non vuole dire molto. Comprensibile… Però qualche indizio l’ha lasciato trapelare.

 “La spada laser se l’è costruita da solo, ed è pericolosa e feroce e lacera come lui stesso”.

La maschera è deliberatamente un omaggio alla figura iconica di Darth Vader: “Il film spiega le origini della maschera e da dove proviene, ma il design è sempre stato inteso come allusione a quella di Vader. Ren è ben cosciente del passato, e questo è importante nel film”.
Inoltre, possiamo dedurre dalla foto che abbiamo di lui che a differenza di Vader, Kylo è giovane e non ha bisogno della maschera per sopravvivere.

1430752225_Star-Wars-The-Force-Awakens-Adam-Driver-as-Kylo-Ren

Nonostante la sua mise, “Ren non vede se stesso come il cattivo”. A detta del regista, infatti, la sua personalità non è già nettamente delineata come quella dello storico villain, quando lo conosciamo. “E poi credo che ci siano due lati nella Forza. Entrambi, probabilmente, si vedono come gli eroi della storia, e questo vale anche per Ren. Non è lo stereotipo di cattivo che giocherella con i baffi. È un po’ più complesso, ed è stata una gioia lavorare con Adam per questo ruolo, perchè ci si è gettato anima e corpo”.

Anche lo sceneggiatore Lawrence Kasdan ha fatto eco alle parole di Abrams: “Ho scritto quattro sceneggiature per l’universo di Star Wars ad oggi, e non c’è mai stato un personaggio come quello di Adam. Credo che vedrete qualcosa di assolutamente nuovo nella saga… È pieno di emozioni. Non importa il modo in cui ci esprimiamo nel mondo, se decidiamo di nasconderci e agire con molta calma o se siamo estroversi ed espansivi, ognuno di noi è carico di emozioni. E vuoi che anche i tuoi personaggi lo siano. Devono fare i conti con le loro emozioni come meglio possono, a seconda della loro natura”.

Ma non dimentichiamo i personaggi storici: che ne è di Han Solo, Luke e Leila?


Per quanto, stando a Mark Hamill, il film si concentra per lo più sui nuovi personaggi, il ruggito delle folle su quel “Chube, siamo a casa”è un chiaro segnale che buona parte dell’entusiasmo del pubblico per questo film è data dalla prospettiva di vedere i volti tanto amati, e scoprire cosa è successo ai loro personaggi nel frattempo.

Lo stesso regista avrebbe deciso di imbarcarsi nella rischiosissima, enorme impresa di dirigere Il Risveglio Della Forza solo quando durante il corteggiamento professionale da parte di Kathleen Kennedy, presidentessa della Lucasfilm, questa le avesse chiesto:“Chi è Luke Skywalker?”. Solo allora lo sguardo di Abrams si sarebbe acceso di sacro fervore, portandolo a pronunciare l’assenso: “‘Oh my God, I just got the chills. I’m in.’.

Leiadeathstar

Forse consapevole del fatto che alcuni fan possono resistere solo fino a un certo punto, il regista ha fatto cadere qualche briciola dal grande banchetto dei misteri, riguardo la storia di Han Solo e della Principessa Leila.

Finora abbiamo intuito che Finn e Ray s’imbatteranno in Han durante una fuga, e lui li aiuterà in qualsiasi impresa stiano cimentandosi.

Per quanto riguarda i due Skywalker, gli indizi sono esili: Leila è in possesso della spada laser originale di Luke, ma non avendo idea della trama del film, non si può dedurre molto. C’è chi però ritiene che quella spada sarà l’oggetto che metterà in moto la vicenda narrativa nella sequenza d’apertura dell’Episodio VII.

Che lei la custodisca per non farla cadere nelle mani sbagliate? Ma allora dov’è Luke? Cosa gli è successo??
Ora capiamo come questo quesito abbia vinto le resistenze di J.J. Abrams.

Fonte: Entertainment Weekly

Scroll To Top