Sting, il nuovo album ispirato a David Bowie, Prince e New York

E’ datata 11 novembre 2016, l’uscita del nuovo e dodicesimo album di Sting “57th & 9th”, emblematico titolo che trae ispirazione dall’incrocio che il musicista inglese incontrava ogni giorno per recarsi in studio.

Quattro intensi mesi di lavorazione sono alla base di questo nuovo lavoro, registrato a New York e ricco di suggestioni e rimandi: David Bowie e Prince ad esempio cui ha dedicato la canzone “50.000″, New York (sua città adottiva), brani come “Inshallah”, che racconta di migranti in viaggio per l’Europa e “One Fine Day”, sui cambiamenti climatici.

Dopo il tour sold out con Peter Gabriel “RockPaperScissors”, Sting si è avvalso per la scrittura dei nuovi brani di amici di vecchia data come Vinnie Colaiuta (batteria) e Dominic Miller (chitarra) a cui si sono aggiunti Jerry Fuentes e Diego Navaira del gruppo di San Antonio The Last Bandoleros.

Il musicista inglese ha inoltre dichiarato che questo nuovo album è la cosa più rock che gli sia capitata di incidere da un pò di tempo a questa parte. Per ascoltare “57th & 9th” bisognerà aspettare ancora un po’, ma  per ingannare l’attesa venerdì 2 settembre verrà lanciato il primo singolo “I Can’t Stop Thinking About You”.

 

 

Scroll To Top