Sudestival: Al via la sezione dedicata alle Opere Prime

Sabato 4 giugno presso il Trullo Sovrano di Alberobello (patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO dal 1996) l’anteprima regionale di Notizie degli scavi di Emidio Greco, aprirà Le Prime del Sudestival, la nuova sezione estiva del festival diretto da Michele Suma e giunto alla sua dodicesima edizione.

Organizzato dall’Associazione culturale Sguardi, il Sudestival si caratterizza da sempre per l’elevata attenzione nei confronti del cinema italiano d’autore e dei prodotti indipendenti realizzati da giovani registi. La creazione della nuova sezione estiva dedicata a Le Prime si pone nell’ottica di una vicendevole promozione tra cinema e territorio e rappresenta un’ulteriore occasione di incontro tra il pubblico e la settima arte, resa unica dalla bellezza del panorama storico-artistico che ospita le proiezioni. I fine settimana del mese di giugno vedranno infatti alcuni rinomati centri storici del sud-est barese trasformarsi in veri e propri cinema all’aperto per ospitare sotto il cielo stellato della Puglia film d’autore in anteprima o prima visione e alla presenza della delegazione produttiva.

Le proiezioni (tutte alle ore 21) saranno aperte al pubblico, molto attento ed esigente, e rappresenteranno un’importante opportunità di sostegno anche alle produzioni italiane che incontrano difficoltà di visibilità e distribuzione.

La programmazione è un ideale viaggio cine-culturale sui resti della Via Traiana che dopo Alberobello proseguirà verso il borgo medievale di Conversano (Largo della Corte, venerdì 10 giugno) con la proiezione di “Corpo Celeste” dell’esordiente Alice Rohrwacher, accolto calorosamente da pubblico e critica alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes appena conclusosi e candidato al Nastro d’argento come migliore opera prima.

Venerdì 17 giugno l’appuntamento è nella Piazza San Benedetto di Polignano a Mare, che ospiterà la serata dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia con il documentario “Ma Che Storia…” di Gianfranco Pannone, presentato nella sezione Controcampo della scorsa edizione della Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia, che a Polignano farà una tappa fondamentale del tour nazionale, incontrando il pubblico attento e appassionato del territorio.

Il viaggio si concluderà sabato 25 giugno agli Scavi di Egnazia (Fasano), l’area archeologica più interessante della regione, con “Senza Arte Né Parte” di Giovanni Albanese. Il film, sostenuto da Apulia Film Commission, è uno dei molti esempi di come il set Puglia ispiri le storie degli autori e attiri le produzioni nella regione.

Il gran finale del Sudestival, dedicato alle premiazioni del Concorso, si terrà nel week end successivo dell’1 e 2 Luglio alle ore 21.00 a Monopoli (sede dell’Associazione SGUARDI che organizza il festival) nella cornice di Piazza Palmieri. Alla presenza dei rappresentanti di tutte le istituzioni che hanno sostenuto il festival e delle rispettive delegazioni, “20 Sigarette” di Aureliano Amadei, vincitore di quattro David di Donatello (Miglior Produttore, Montaggio, Effetti Speciali Visivi e Premio David Giovani) riceverà da Nuccio Altieri, Vicepresidente e Assessore alla Cultura della Provincia di Bari, il Premio Giuria Giovani – Banca Credito Cooperativo di Conversano di 1000 euro.

“Into Paradiso” di Paola Randi vince invece il Premio del pubblico Rodonea, del valore di 2000 euro: il premio verrà consegnato da Silvia Godelli, Assessore al Mediterraneo Turismo e cultura della Regione Puglia.

Scroll To Top