Sundance Film Festival: In concorso un film girato in una bara

Il Festival cinematografico ideato dall’attore/regista Robert Redford è sempre fucina di pellicole molto particolari, dallo stampo indipendente e molto indie.

Anche se ultimamente è diventata quasi una “moda” fare film di questo genere, quest’anno al Festival si può vedere un film veramente interessante completamente girato all’interno di una bara.

Il protagonista, Ryan Reynolds, infatti ha affermato: “Spero che a voi questo film piaccia tanto quanto io ho odiato girarlo”. Non dev’essere stato facile, infatti, recitare in simili condizioni, dato che la pellicola narra del tentativo di fuga di quest’uomo dall’interno di una bara nella quale è stato sepolto vivo dagli iraqueni.

Va da sé che il film è quasi completamente al buio, tranne quando il protagonista accende il suo accendino. Un espediente davvero originale per creare un film curioso senza avere a disposizione cifre da capogiro. Infatti, il regista di “Buried”, Rodrigo Cortes, ha dichiarato: “Ho pensato: qual è il film più economico che posso fare con il minor numero possibile di attori e solo una location? E da lì è partita l’idea di Buried”.

Scroll To Top