“Susuz Yaz” al Cinema Ritrovato: Un restauro che fa luce su 44 anni di oblio

“Ecco un film che, passati quarantacinque anni da quando è stato realizzato, non ha perso alcuna delle sue qualità universali, né la sua attualità” queste le parole di Fatih Akin, testimonial del restauro che la Cineteca di Bologna – Laboratorio L’immagine Ritrovata per la World Cinema Foundation di Martin Scorsese – ha curato per la pellicola “Susuz Yaz”, opera del regista turco Metin Erksan.

Prosegue così il programma della rassegna “Il Cinema Ritrovato” di Bologna. Dopo 44 anni dalla vittoria dell’Orso d’Oro a Berlino (con successiva censura da parte dell’autorità turca), il restauro – presentato anche all’ultimo Festival di Cannes – sarà proiettato domani, martedì 1° luglio alle ore 11 presso il Cinema Arlecchino.

Alle ore 22, in Piazza Maggiore, sarà invece il momento della première mondiale della nuova partitura composta da Neil Brand per “Blackmail” di Alfred Hitchcock con l’accompagnamento dal vivo dell’Orchestra del Teatro Comunale diretta da Timothy Brock.Fonte: Cineteca di Bologna

Scroll To Top