Suzanne Vega: Anche il suo nome al Pistoia Blues

Suzanne Vega è la grandissima artista internazionale che si aggiunge al cast della 35esima edizione del Pistoia Blues Festival e che si esibirà il prossimo 16 luglio 2014 in Piazza Duomo. Con l’annuncio di Suzanne Vega si chiude così il cartellone degli headliner degli 8 giorni di Festival che si terranno nella cittadina toscana dal 10 al 17 luglio 2014.

La cantautrice statunitense famosa per il suo folk-pop acustico ed elegante è attualmente uscita con il suo ultimo lavoro discografico dal titolo “Tales from the Realm of the Queens of Pentacles” (Cooking Vinyl), settimo album in studio a sette anni esatti dall’ultima sua uscita, subito accolto con estremo favore ed entusiastiche recensioni da parte della stampa specializzata. Dieci nuove canzoni ispirate al mondo materiale e spirituale. Suzanne ha passato gli ultimi anni scrivendo e registrando queste gemme in tour, tra Chicago, Londra, Praga, LA, New York e Kyserike Station, una vecchia stazione ferroviaria a nord dello stato di New York. La lavorazione del disco è avvenuta per la maggior parte ai Clubhouse Studios di Rhinebeck (New York) e l’album è stato missato da Kevin Killen (che ha lavorato con Peter Gabriel e Kate Bush), sotto la direzione artistica di Gerry Leonard, produttore per oltre una decade di David Bowie.

«Molti dei miei vecchi dischi, soprattutto il secondo, parlavano dell’essere solitari. Quest’album racchiude un senso di connettività, c’è uno spirito diverso». L’album pesca dalla vasta gamma di gusti musicali della Vega, con canzoni in cui si intrecciano chitarre alla Dylan/Stones con archi e trombe lussureggianti ed orchestrali, parti vocali di ispirazione soul ed i classici e magistrali elementi folk, marchio di fabbrica della rinomata ed apprezzata artista. Oltre allo storico bassista Mike Viscelia ed al batterista Doug Yowell, nel nuovo lavoro Suzanne Vega ha riunito un illustre gruppo di musicisti tra cui Gail Ann Dorsey e Zachary Alfors (David Bowie) al basso e batteria, il bassista Tony Levin (Peter Gabriel) su brani ritmici come “I Never Wear White” e “Don’t Uncork What You Can’t Contain”; il batterista Jay Bellerose (principale batterista di T-Bone Burnett); il “mago” dell’acustico Larry Campbell (Bob Dylan) al banjo, mandolino e piatto; Sterling Campbell (David Bowie, B52s) alla batteria in “Don’t Uncork What You Can’t Contain” e “Laying on of Hands”; Alison Balsom, tromba principale per la London Chamber Orchestra che suona nel brano “Road Beyond This One (Horizon) for Vaclav Havel”.

Suzanne Vega, con i suoi lavori tra il folk e la musica sperimentale, ha vinto due Grammy Awards, collaborato a film di successo come “Dead Man Walking” fornendo un brano per la colonna sonora, tenuto concerti di beneficenza per Amnesty International e per il Darfur. Nell’ambito informatico è conosciuta perché la sua canzone “Tom’s Diner” è stata usata come traccia di riferimento per il sistema di compressione MP3.

Ecco il cast completo degli headliner della 35esima edizione: il festival aprirà con un’anteprima speciale dedicata ai Negramaro il 10 luglio in Piazza Duomo mentre in contemporanea al Teatro Manzoni si terrà il concerto di Mark Lanegan, l’11 luglio è atteso Robert Plant, il 12 la Bandabardò, il 13 i Morcheeba, il 14 Jack Johnson, il 15 i Lumineers, il 16 Suzanne Vega mentre il 17 luglio si chiude con gli Arctic Monkeys.

Fonte: Comunicato ufficiale

Scroll To Top