Targhe Tenco 2014: tutti i vincitori, il 6 dicembre appuntamento a Sanremo

Sono Caparezza, Loris Vescovo, Filippo Graziani, Raiz & Fausto Mesolella, Virginiana Miller i vincitori delle Targhe Tenco 2014. Si tratta del riconoscimento più importante della musica italiana, organizzato dal Club Tenco e assegnato da una giuria composta da più di 200 giornalisti.

I vincitori si esibiranno il prossimo 6 dicembre a Sanremo, al Teatro Ariston. La serata-evento ospiterà David Crosby.

I biglietti sono in vendita sul sito www.clubtenco.it e alla cassa del teatro Ariston, tutti i giorni dalle 16.00.
La Targa Tenco per l’”album dell’anno” è andata a Caparezza con “Museica“. Nella sezione degli album in dialetto, invece, il vincitore è Loris Vescovo con il brano “Penisolati” ha avuto la meglio su Enzo Avitabile.

Filippo Graziani e il suo “Le cose belle” sono arrivati al primo posto fra le opere prime, davanti all’album omonimo di Betti Barsantini. Nella Targa alla canzone al primo posto si è classificata “Lettera di San Paolo agli operai”, scritta dai Virginiana Miller.

Nell’unica Targa destinata a interpreti di canzoni non proprie, sia cover che brani originali, la vittoria è andata a Raiz e Fausto Mesolella con “Dago Red”.

Negli ultimi anni la Targa Tenco per il miglior disco è andata nel 2008 ai Baustelle, nel 2009 a Max Manfredi, nel 2010 a Carmen Consoli, nel 2011 a Vinicio Capossela, nel 2012 ex aequo ad Afterhours e Zibba & Almalibre, nel 2013 a Niccolò Fabi. Quella nella sezione dialetto, nel 2008 a Davide Van De Sfroos, nel 2009 a Enzo Avitabile, nel 2010 a Peppe Voltarelli, nel 2011 a Patrizia Laquidara e Hotel Rif, nel 2012 a Enzo Avitabile, nel 2013 a Cesare Basile. La Targa come opera prima ha visto primeggiare nel 2008 Le Luci della Centrale Elettrica, nel 2009 gli Elisir, nel 2010 Piero Sidoti, nel 2011 Cristiano Angelini, nel 2012 Colapesce, nel 2013 Appino. Fra gli interpreti hanno vinto: nel 2008 Eugenio Finardi con Sentieri Selvaggi & Carlo Boccadoro, nel 2009 Ginevra Di Marco, nel 2010 Avion Travel, nel 2011 Roberta Allosio, nel 2012 Francesco Baccini, nel 2013 Mauro Ermanno Giovanardi.

 

Fonte: Comunicato Stampa

Scroll To Top