Il teatro di Eduardo De Filippo in TV con Toni Servillo e Paolo Sorrentino

In occasione dei 30 anni trascorsi dalla morte di Eduardo De Filippo, i canali Rai propongono due appuntamenti con la versione televisiva della messa in scena, curata da Toni Servillo, di due celebri testi scritti dal drammaturgo e attore napoletano tra gli anni 40 e 50: si tratta di “Sabato, domenica e lunedì” (sabato 1 novembre ore 21.15, Rai5), che Servillo ha portato nei teatri tra il 2002 e il 2004, e del recente “Le voci di dentro” (domenica 2 novembre ore 16.45, Rai1), tuttora in tournée.

Benché il mezzo televisivo rappresenti comunque un surrogato dell’esperienza teatrale, si tratta di materiale prezioso perché permette di lasciare traccia in primo luogo della recitazione degli attori (entrambi i cast sono magnifici, dai protagonisti, come la Donna Rosa di Anna Bonaiuto, ai ruoli secondari — occhio a Daghi Rondanini, che è un bravissimo tecnico del suono, nei panni dello zio Nicola nelle “Voci di dentro”) e del modo di intendere la regia teatrale che è proprio di Toni Servillo: scena sobria, stilizzata, quasi scarna, ma interpretazioni vivide e autenticamente contemporanee.

Il cast completo di “Sabato, domenica e lunedì“: Toni Servillo, Anna Bonaiuto, Alessandra D’Elia, Roberto De Francesco, Enrico Ianniello, Gigio Morra, Monica Nappo, Betti Pedrazzi, Tony Laudadio, Marcello Romolo, Francesco Silvestri, Mariella Lo Sardo, Pierluigi Tortora, Salvatore Cantalupo, Ginestra Paladino Antonello Cossia, Antonio Marfella.

E quello di “Le voci di dentro“: Toni Servillo, Peppe Servillo, Betti Pedrazzi, Chiara Baffi, Marcello Romolo, Lucia Mandarini, Gigio Morra, Antonello Cossia, Vincenzo Nemolato, Marianna Robustelli, Daghi Rondanini, Rocco Giordano, Maria Angela Robustelli, Francesco Paglino.

La regia televisiva di entrambi gli spettacoli è stata realizzata da Paolo Sorrentino: quella di “Sabato, domenica e lunedì” risale al 2004 ed è già andata in onda diversi anni fa. Quella di “Le voci di dentro” sarà invece una diretta dal Teatro San Ferdinando di Napoli.

Scroll To Top