Terza regia per Castellitto

Sergio Castellitto, uno dei più grandi attori italiani della sua generazione, è tornato dietro alla macchina da presa per la terza volta, dopo “Libero Burro” e “Non Ti Muovere”, tratto dal romanzo di sua moglie Margaret Mazzantini. Anche “La Bellezza Del Somaro” nasce da un racconto della scrittrice e a differenza del dramma del film precedente vira in una gustosa commedia sui rapporti tra padri e figli, tra generazioni diverse.

Castellitto è anche protagonista al fianco di Laura Morante, nei panni dei genitori liberali di Rosa (Nina Torresi), diciassettenne che porta al casa il suo “fidanzato” ultrasettantenne! Come la prenderanno i nostri due apertissimi coniugi? Per scoprirlo dobbiamo aspettare di vedere il film al cinema, ma i realizzatori assicurano sulle risate.

Ma i numi tutelari sono altissimi: Castellitto cita Cecov, Ferreri, Monicelli, Scola, autori che prima di lui hanno affrontato con sarcasmo unito a grande penetrazione psicologica il tema della famiglia.

Il film, distribuito dalla Warner in 270 copie, uscirà il 17 dicembre. Un’alternativa al cinepanettone? Dice Castellitto: “Sono d’accordo con Marco Bellocchio quando dice che la commedia è spesso compiacente col potere televisivo, a me non piace il cinema che scimmiotta la tv e credo che il mio film non corra questo rischio”.

Scroll To Top