The Imitation Game vince il Toronto Film Festival

The Imitation Game” di Morten Tyldum vince il premio del pubblico — per la precisione il Grolsch People’s Choice Award — assegnato dal 39esimo Toronto International Film Festival.

Benedict Cumberbatch interpreta Alan Turing, il matematico e crittografo inglese, perseguitato in patria a causa della propria omosessualità, che riuscì a decifrare il Codice Enigma usato dalla Germania durante la Seconda Guerra Mondiale (qui il trailer). Fanno parte del cast anche Keira Knightley, Matthew Goode e Mark Strong.

The Imitation Game” sarà nelle sale americane dal 21 novembre e lo troveremo probabilmente in più di una cinquina ai prossimi Oscar. Molto lodata, in particolare, da chi ha visto il film in anteprima è l’interpretazione di Cumberbatch che finora non ha mai ricevuto una nomination agli ambìti Academy Awards.

Al secondo posto nelle preferenze del pubblico — il Festival di Toronto, lo ricordiamo, non prevede la presenza di giurie — troviamo “Learning to Drive” di Isabel Coixet con Patricia Clarkson e Ben Kingsley, mentre al terzo posto c’è “St. Vincent” di Theodore Melfi con Bill Murray e Melissa McCarthy.

Tra i documentari, vince “Beats of the Antonov” di Hajooj Kuka. A “Time Out of Mind” di Oren Moverman con Richard Gere va il premio FIPRESCI. Per la sezione Midnight Madness vincono “What Do We Do in the Shadows” di Taika Waititi e Jemaine Clement (primo posto), e “Tusk” di Kevin Smith (secondo posto).

Fonte: TIFF

Scroll To Top