Torino Film Festival: “Tony Manero” convince tutti

È “Tony Manero” del regista cileno Pablo Larrain la pellicola vincitrice della 26esima edizione del Torino Film Festival diretto da Nanni Moretti.

Il film – già tra i vincitori nelle scommesse pre-rassegna – è la storia di un disoccupato innamorato di John Travolta nel film “La Febbre del Sabato Sera” e che come unico sogno ha quello di interpretarlo in un film prodotto in Cile. Parteciperà infatti ad una selezione per il miglior Tony Manero del paese sudamericano ma senza quella fortuna che era certo di essersi conquistato anche a costo delle peggiori violenze sulle persone che gli stanno accanto.
Altro premio per l’opera cilena è quello andato al protagonista Alfredo Castro come Miglior Attore.

Il premio speciale della giuria è toccato a “Prince of Broadway”, la storia di un ghanese che cerca di sopravvivere vendendo merce taroccata per le vie di New York.

Miglior Attrice Emmanuele Devos, protagonista del film belga “Non-Dit” di Fien Troch.

“Napoli Piazza Municipio” ha vinto il premio della sezione documentari, dove il premio speciale è andato a “Rata Nece Biti” (Non Ci Sarà La Guerra”) di Daniele Gaglione.

Tra i cortometraggi ha avuto la meglio su tutti il lavoro di Fulvio Pepe “A Chi è Già Morto A Chi Sta Per Morire”; premio speciale a “Ottana” di Pietro Mele e menzione speciale a “La Nonna” di Massimo Alìm Mohammad.Fonte: Ansa

Scroll To Top