Torna al cinema in versione restaurata

Roma città apertà” di Roberto Rossellini torna al cinema in versione restaurata in occasione del settantesimo anniversario della Liberazione di Roma, avvenuta il 4 giugno 1944.

Il nuovo restauro è stato realizzato dal laboratorio della Cineteca di Bologna,L’Immagine Ritrovata, a partire dal negativo originale ritrovato nel 2004 e conservato presso la Cineteca Nazionale.

Il negativo originale del film si credeva perduto. La leggenda voleva che il film fosse stato girato su stock di pellicola trovata in giro, scaduta, comprata al mercato nero. Quando alla Cineteca Nazionale, nel 2004, riemerse un negativo, si verificò che si trattasse in effetti di “frattaglie” di pellicola di diversa provenienza e ciò fu la conferma di essere tornati in possesso proprio del negativo originale.

Il lavoro di schedatura di questo negativo portò a un primo restauro utilizzato come riferimento per il nuovo restauro realizzato a uno standard digitale di qualità ancora più elevata (4K), a cura della Cineteca di Bologna, della Cineteca Nazionale e dell’Istituto Luce Cinecittà.

“Roma città apertà” sarà nelle sale dal 31 marzo e per tutto il mese di aprile in 70 copie.
Fonte: Luce Cinecittà

Scroll To Top