“Trilogia Del Terrore” di Fracassi: In edicola con L’Espresso

La società di produzione Telemaco è lieta di annunciare che è nelle edicole dal 9 settembre, in allegato con L’Espresso il cofanetto che riunisce i dvd di tre inchieste scritte e dirette dal giornalista Franco Fracassi sull’11 Settembre, su Al Qaida e sulla Guerra in Afghanistan.

Oltre a “Zero, Inchiesta sull’11 settembre”, documentario che tanta eco ha avuto nel 2007, il cofanetto contiene anche altri due documentari d’inchiesta inediti ed appena realizzati: “One” che indaga sui misteri di Al Qaida e la sua organizzazione, come opera, quali sono i suoi scopi, chi la gestisce, chi la finanzia, e “Afghanistan”, incentrato sui retroscena della infinita guerra nel paese, intrapresa ufficialmente per combattere il terrorismo, ma che ha come contraltare una capillare corruzione e l’estesa raffinazione dell’eroina e conseguente traffico internazionale.
Un documentario realizzato anche in coproduzione con la Kabul Movie School.

Tutti e tre i titoli sono caratterizzati da una approfondita inchiesta cui hanno collaborato numerosi giornalisti e dalle interviste ai principali esperti di guerra, agenti dei servizi segreti, soldati, mercenari, mujaheddin e ex terroristi realizzate in tutto il mondo, per avvicinarsi sempre di più ad una verità scomoda che si vuol tenere nascosta.

Vi sono degli importanti scoop che le tre pellicole comunicano: in “One” viene rivelata l’intricata rete dei finanziamenti di Al Qaida e di come, seguendo la pista dei soldi, si arrivi nel cuore del potere dell’Amministrazione Bush. In “Afghanistan” si spiega come la guerra non la si voglia finire, perché conviene a tutti (tranne che alla popolazione afgana), e di come la Nato sia coinvolta nel traffico di droga.

Contestualmenteall’uscita dei dvd, esce, per i tipi di Alpine Studio, il nuovo libro di Franco Fracassi, “Piano Bojinka”, che in serbo croato vuol dire “grande botto”. Un libro che parla di come si è arrivati all’attentato dell’11 settembre 2001, di chi l’ha organizzato e di come ha messo in atto il piano, parlerà di chi l’ha finanziato, di chi sapeva e non ha fatto nulla per impedirlo.Fonte: Barbara Perversi

Scroll To Top