Tyler, The Creator: risponde alle accuse di omofobia e misoginia in ‘Fuck It’

Il rapper statunitense Tyler, The Creator ha risposto alle accuse di omofobia e misoginia nel suo brano ‘Fuck It’. Di recente, infatti, una campagna femminista mirava a bloccare il suo ingresso in Australia.

Il nuovo brano di Tyler, The Creator è stato registrato due settimane fa, ed è su Youtube da qualche giorno. La canzone prende di mira il gruppo di attivisti Shout Collective (movimento che ha alla base la campagna contro l’oggetivazione delle donne e la sessualizzazione nei media e nelle pubblicità). Proprio Shout Collective ha costretto il rapper ad annullare il suo tour australiano a causa del tumulto scatenatosi.

Al rapper è stato vietato l’ingresso nel Regno Unito per un massimo di cinque anni, per via dei testi delle sue canzoni. Proteste che in passato hanno interessato lo stesso Eminem.

Scroll To Top