U2, Bono: la gente pensa che io sia ingenuo negli affari perchè sono un attivista

Bono dice la sua sulle accuse di elusione fiscale che sono state avanzate agli U2.

Intervistato da Sky News per l’inizio del tour, partito ieri sera da Vancouver, Bono si è espresso sulla questione del trasferimento del domicilio fiscale dei membri della band nelle Antille olandesi per pagare meno tasse.

Nel 2006 la compagnia che gestisce le entrate dalle pubblicazioni degli U2 si è trasferita dall’Irlanda all’Olanda ed è costata alla band una dura contestazione al festival di Glastonbury del 2011.

Bono ha spiegato: «È solo che alcune persone intelligenti, che lavorano per noi, hanno tentato di essere sensibili al problema di come veniamo tassati. Noi paghiamo una fortuna in tasse tanto perché si sappia, e siamo felici di pagare questa fortuna in tributi».

Bono ha anche risposto a chi l’ha accusato di incoerenza tra questo comportamento e il suo impegno sociale: «Solo perché sei uno che fa filantropia e perché sei un attivista, la gente crede che tu sia ottuso e incapace negli affari, ma io non sono così». E The Edge ha aggiunto: «Molti dei nostri affari si svolgono fuori dall’Irlanda per cui è ridicolo farne una questione di stato».

Gli U2 di fatto non hanno infranto nessuna legge e il problema è di natura puramente etica, per questa ragione chi critica la band rileva il comflitto tra questo comportamento e l’impegno umanitario di Bono.

Fonte: NME

Scroll To Top