U2: Dominano le chart americane

Correlati

Sì, sì. Lo ammettiamo. Ultimamente vi stiamo bombardando di news sugli U2 e su Michael Jackson. Non vogliatecene.
Il fatto è che… pallosi o elettrizzanti, validi o inutili che li troviate, sono artisti che hanno comunque scritto/stanno scrivendo pagine della storia della musica popolare mondiale. Meritano dunque un qualcerto spazio, suvvia.

È di oggi la notizia del settimo debutto al n.1 di Billboard della band irlandese: “No Line On The Horizon” si è confermato essere l’ennesimo successo (se non altro commerciale) del Bono, vendendo 484000 copie nella prima settimana di pubblicazione negli USA.
Questi invece i piazzamenti, e le copie vendute nel corso dell’ultima settimana, di altre band classificate come rock e metal, che dir si voglia:

No. 5 Nickelback ‘Dark Horse’ – 36,000
No. 11 Lamb of God ‘Lamb of God’ – 22,000
No. 20 Coldplay ‘Viva La Vida’ – 17,000
No. 32 Kid Rock ‘Rock N Roll Jesus’ – 14,000
No. 37 All-American Rejects ‘When the World Comes Down’ – 13,000
No. 42 David Cook ‘David Cook’ – 11,000
No. 45 Theory of a Deadman ‘Scars & Souvenirs’ – 10,000

Tunelab ci fa anche notare un dato interessante: le vendite di cd negli USA sono generalmente aumentate dell’1.6% rispetto alla settimana precedente, ma diminuite dell’11.5% se comparate ai numeri ottenuti l’anno scorso, nella stessa settimana.
Ennesimo, tangibile, segnale del tracollo dell’industria del disco…

Fonte: tunelabmusic.com

Scroll To Top